Xbox One

Microsoft assume i dipendenti licenziati da Sony dopo l’annuncio di PS5?

Come vi abbiamo riportato, pare che Sony Interactive Entertainment, in seguito alla ristrutturazione interna delle varie divisioni regionali, abbia licenziato parte dello staff europeo e americano. Ovviamente non è una situazione piacevole per le parti in causa e non è d’aiuto che sia stato fatto proprio in concomitanza con l’annuncio di PS5.

Alcuni ritengono infatti che l’obbiettivo di Sony era proprio di far passare in sordina questi licenziamenti, “coprendoli” con il rumore generato dalle novità su PS5. Alcuni ex-dipendenti hanno espresso il proprio malcontento tramite i social ma potrebbero avere già trovato una seconda occasione.

Su Twitter, infatti, Aaron Greenberg (general manager del reparto marketing di Xbox) afferma che a Seattle la divisione Xbox di Microsoft è pronta ad assumere alcune persone; aggiunge anche “se posso fare qualcosa per aiutare coloro i quali sono stati colpiti dall’industria, per favore fatemelo sapere.

Greenberg afferma anche che l’industria è sempre in crescita e ci sono molti posti di lavoro che attendono le persone licenziate che devono quindi proseguire a testa alta. Attualmente, in ogni caso, non abbiamo dati precisi riguardo ai licenziamenti: non sappiamo quante persone siano coinvolte, sopratutto. Speriamo solo che tutti riescano a trovare una posizione stabile in altre realtà.

La next-gen è ancora lontana, ma nel frattempo possiamo divertirci con Xbox One.