Xbox

Microsoft torna a crescere grazie al gaming: non succedeva da anni

A dispetto delle inevitabili difficoltà legate alla distribuzione delle scorte delle due console, il lancio di Xbox Series X e Xbox Series S è stato un vero e proprio successo per Microsoft. La compagnia di Redmond, pur non dichiarando più in via ufficiale il numero di console vendute da diversi anni, si è sempre detta molto soddisfatta della sua divisione gaming, che, sotto la guida di Phil Spencer, ovvero dal 2015 ad oggi, ha fatto registrare una netta crescita, con un picco importante lo scorso novembre: secondo un report finanziario diramato agli investitori, infatti, le revenues del settore legato ai videogiochi sono aumentate del 51% proprio grazie a Series X e Series S.

Xbox Series X

Il resoconto si riferisce al trimestre che va da inizio ottobre a fine dicembre del 2020 e comprende l’intera divisione Xbox, senza distinzioni fra hardware e software: Microsoft, infatti, considera il suo settore dedicato al gaming come un unico ecosistema, in cui ogni elemento contribuisce alla crescita: non solo l’hardware, quindi, ma anche il software e i servizi, in un circolo virtuoso in cui più gente acquista console, più gente tenderà ad abbonarsi, e viceversa. Le nuove Xbox, comunque, hanno decisamente fatto il loro, con un aumento nei ricavi dell’86%; includendo invece anche i servizi, la crescita è stata del 40% (a dimostrazione che in quel campo si verifica un passaggio più graduale da una generazione all’altra).

Allargando il campo a tutta la divisione Personal Computing, che comprende anche i prodotti Windows e Surface, Microsoft ha fatto registrare ricavi lordi in aumento del 14%, per un totale di 15.12 miliardi di dollari nell’ultimo periodo. I risultati operativi, ovvero le entrate nette, sono stati invece di 5.22 miliardi di dollari, in crescita del 25%. Si tratta di guadagni che, in generale, certificano l’ottima salute della compagnia: nel complesso, nell’ultimo quarto del 2020, le entrate lorde sono state pari a 43.1 miliardi (+ 17%), per un utile di 15.5 miliardi (+ 33%).

Da un certo punto di vista, è importantissimo notare come in tutto ciò il settore gaming abbia fatto la sua parte, contribuendo in maniera significativa alla crescita dell’azienda come non accadeva forse da un decennio a questa parte. I videogiochi stanno tornando ad essere sempre più centrali nella politica di Microsoft, e le recenti acquisizioni (prima di Ninja Theory, Obsidian e altri studi di sviluppo, poi addirittura del gruppo Zenimax) lo confermano. Voi cosa vi aspettate da Xbox nei prossimi anni?

Su Amazon Italia trovate i nuovi controller Xbox, disponibili in varie colorazioni.