Xbox

Microsoft Xbox: un rumor su tutti gli annunci dell’E3 2019

Dopo aver “rivelato” che Relic Entertainment potrebbe essere il prossimo studio acquisito da Microsoft e quindi a entrare a far parte degli Xbox Game Studios, l’account Twitter Klobrille si lascia andare in una serie di supposizioni su tutto ciò che verrà mostrato all’E3 2019. Klobrille ha in passato correttamente rivelato varie informazioni legate alla casa di Redmond, tra cui il reveal di Age of Empire IV e vari annunci legati all’E3.

Oggi, ha parlato di quello che sarà mostrato tra 99 giorni a Los Angeles. La lista, che potete vedere poco sotto nel tweet originale, comprende: Halo Infinite, Gears 5, Age of Empire IV, un nuovo gioco di Ninja Theory, il ritorno di un’IP già esistente, Battletoads, le prime informazioni sulla next-gen, due nuovi giochi, informazioni su Project xCloud, cambiamenti nel costo di Game Pass, una ristrutturazione dell’ecosistema PC gaming e 2-3 nuovi studi per Xbox Game Studios.

L’elenco è molto lungo ed è improbabile che si tratti di un vero leak. Klobrille stesso afferma che si tratta solo di “una cauta ipotesi”. Nondimeno è una buona occasione per speculare e capire quanto di vero potrebbe esserci. Halo Infinite e Gears 5 sono ovviamente i nomi di punta della casa di Redmond e alcuni rumor, recentemente, hanno ipotizzato che la conferenza della grande M si concentrerà su Gears 5.

343 Industries ha affermato che si sta prendendo il proprio tempo per lo sviluppo di Halo, ma sarà comunque presente all’E3 2019: il game director Chris Lee parlerà del gioco e delle capacità del nuovo engine utilizzato dal team, il SlipSpace.

Per quanto riguarda il nuovo gioco di Ninja Theory, ovvero uno dei team acquistati da Microsoft lo scorso anno, un rumor poneva l’uscita a inizio 2020: un reveal a questo E3 avrebbe senso, sopratutto se il gioco rientra nella fascia dei “AAA indie”, termine coniato dalla stessa Ninja Theory per riferirsi a Hellblade: Senua’s Sacrifice. Un titolo dagli alti valori produttivi ma dalle dimensioni molto contenute potrebbe essere pronto per tale data.

L’acquisizione di nuovi studi è possibile, sopratutto in relazione al rumor su Relic Entertainment, e l’E3 è un ottimo luogo per pubblicizzare i nuovi ingressi nell’Xbox Game Studios. Un aumento del costo del Game Pass, invece, sarebbe molto poco popolare, ma Microsoft sta sempre di più puntando su questo servizio e vuole certamente migliorarne portata e quantità di contenuti: un rincaro avrebbe senso.

Battletoads è stato annunciato lo scorso anno, all’E3: la kermesse losangeliana potrebbe essere ancora una volta il giusto palco per mostrarlo pienamente e, forse, rivelare una data di uscita precisa, visto che attualmente è pianificato per un generico 2019. Similarmente, Age of Empire IV merita l’attenzione del pubblico, sopratutto se Microsoft annuncerà veramente l’acquisto del team di sviluppo.

Il ritorno di una vecchia IP e l’arrivo di due nuovi giochi può voler dire tutto e nulla: ora come ora possiamo solo tirare a indovinare. Anche la “ristrutturazione dell’ecosistema PC gaming” è un concetto poco chiaro: recentemente si è parlato della possibilità che il catalogo Xbox One sia completamente disponibile su PC, si tratterà di questo?

Infine, c’è Project xCloud, il servizio streaming che dovrebbe permettere a chiunque di giocare a qualsiasi gioco su tutte le piattaforme, mobile in primis. È più che possibile che Microsoft parli di questa nuova tecnologia, magari in combinazione con i primi dettagli sulla next-gen. Se tutto questo dovesse veramente essere mostrato all’evento di giugno, ci ritroveremmo con una delle conferenze più dense e interessanti degli ultimi anni. Vi ricordiamo però che queste sono tutte speculazioni. Diteci: quali sono le vostre speranze per l’E3 2019?