eSports

Mixer, tweet inappropriato: streamer perde la partnership con Microsoft

Uno streamer di Fortnite ha perso la partnership con Microsoft su Mixer per uno messaggio giudicato inappropriato apparso su Twitter e senza che coinvolgesse direttamente la piattaforma di streaming. Harrison “HarrisonJr” Patrick Stewart era uno streamer dal 2017 e aveva 80 mila follower ma negli ultimi giorni qualsiasi sua traccia è scomparsa da Mixer. Gli streaming precedenti sono stati cancellati, il numero di visualizzazioni resettato, la sua biografia sparita e il titolo del suo streaming principale, ormai offline, è semplicemente: “Mi dispiace”.

Come riporta la testata The Hollywood Reporter, nei giorni scorsi Harrison Patrick Stewart aveva pubblicato un tweet, prima di iniziare uno streaming di Fortnite, in cui si definiva un “molestatore seriale”. Dopo poco tempo, lo streamer ha cancellato il messaggio scrivendone uno di scuse in cui riconosceva come assolutamente inappropriata la sua dichiarazione. Secondo Stewart voleva essere uno scherzo ma si era poi reso conto che era un argomento sul quale non era il caso di fare ironia. Microsoft ha comunque deciso di interrompere in ogni caso la partnership con lo streamer.

Microsoft

Parlando con The Hollywood Reporter, un portavoce di Microsoft ha spiegato che vengono presi provvedimenti immediati quando viene accertato che un contenuto viola le regole di comportamento della piattaforma. “Incoraggiamo gli altri utenti a segnalarci possibili violazioni e diamo indicazioni su come poterlo fare – ha detto il rappresentante dell’azienda – Abbiamo esaminato il contenuto in questione e come risultato abbiamo deciso di interrompere la partnership”.

Non a caso, infatti, altri streamer di Mixer avevano segnalato il messaggio a Microsoft. Inoltre il fatto che questo sia stato pubblicato su Twitter e non su Mixer, poco cambia rispetto al provvedimento. Nelle regole di comportamento della piattaforma di streaming, infatti, viene specificato: “Anche se le nostre regole non possono essere fatte rispettare su altri siti (Discord, Curse, Skype, Twitter, etc), vi chiediamo di trattare le persone delle altre community nello stesso modo in cui trattereste quelle su Mixer”.