Tom's Hardware Italia
PlayStation 4

Nacon Revolution Unlimited: la miglior configurazione per giocare a Fortnite

Dopo avervi raccontato Apex Legends, oggi vi parliamo della configurazione ideale per giocare a Fortnite grazie al Nacon Revolution Unlimited!

Il Nacon Revolution Unlimited è il nuovo controller PRO di Nacon per PC e PlayStation 4, un pad adatto per giocare a qualsiasi tipo di gioco, da quelli single player a quelli competitivi, riuscendosi ad adattare a qualsiasi tipo di configurazione a nostro piacimento.

Tra le tante caratteristiche del Nacon Revolution Unlimited, è possibile scambiare gli analogici, cambiare il peso, configurare ben quattro profili diversi dedicati ai vari settaggi e ridurre la corsa dei grilletti. Inoltre, essendo un pad PRO, ha quattro paddle che consentono di essere programmati a piacimenti. Sono posizionati due a due nella parte inferiore delle due impugnature, entrambe composte da del grip siliconato per evitare che scivoli dalle mani.

In questo articolo vi illustriamo una nostra configurazione dedicata al battle royale più giocato al mondo, Fortnite. Un altro titolo che con il Nacon Revolution Unlimited, si riesce a giocare decisamente meglio rispetto al classico Dualoshock 4 di PlayStation 4.

La nostra configurazione

Fortnite è un videogioco un po’ più lento di Apex Legends, ma dalla sua ha la celebre meccanica di costruzione, essenziale per vincere gli scontri fuoco e le partite. Cambiare arma, costruire velocemente, saltare, sono alcune dei punti su cui abbiamo principalmente lavorato con questa configurazione.

Anche per Fortnite abbiamo impostato accelerazione lineare e minima zona morta (2), impostando però una sensibilità molto alta. Così facendo, saremo molto rapidi nel girarci alle spalle o ai lati per rispondere immediatamente al fuoco avversario.

Successivamente, siamo passati a impostare i paddle, disattivando le macro e attivando le classiche scorciatoie – shortcut. Sul primo paddle, S1, abbiamo programmato il cerchio, utile per velocizzare la costruzione in caso di scontro diretto; S2 è stato invece riservato al cambio arma che può risultare comodo in situazioni critiche, soprattutto negli scontri ravvicinati; Il terzo tasto programmabile, S3, è stato settato sul triangolo utile per estrarre subito il piccone e iniziare a rompere tutto ciò che ci capita a tiro per ottenere materiali di vario genere, sfruttabili successivamente per la costruzione; infine S4 lo abbiamo voluto associare alla “X”, così facendo è possibile saltare senza dover necessariamente staccare le dita da altri tasti e perdere la concentrazione. Saltare è importantissimo per cercare di evitare alcuni colpi nemici e portare a vostro vantaggio uno scontro.

Per la corsa dei grilletti, non ci sono particolari differenze rispetto ad Apex Legends. Come sempre, sparare prima degli altri è fondamentale per vincere, anche se si tratta di pochi millesimi di secondo. Per questo motivo abbiamo deciso di impostare i grilletti in maniera alquanto simile, partendo sempre da un minimo di 5% di corsa fino ad arrivare a massimo al 65%. Una percentuale più alta è dovuta al fatto che alcune armi, come il fucile a pompa, reagiscono meglio con una corsa leggermente più lunga.