Giochi PC

Ninja va su Mixer e Twitch usa il suo canale per pubblicizzare altri streamer di Fortnite

Il questi ultimi giorni il mondo dello streaming videoludico è stato scosso dalla notizia del passaggio di Ninja da Twitch a Mixer, la piattaforma di Microsoft. L’avvenimento ha dell’incredibile già di per sé, ma ha fatto scalpore per i numeri in campo. Per iniziare, la casa di Redmond ha pagato Ninja 50 milioni di dollari. Secondariamente, nel giro di pochi giorni Mixer ha visto un notevole aumento nei download, come ci si aspettava.

Twitch ha subito un grave colpo: lo streamer poteva contare su 14 milioni di follower. Il fatto che Ninja sia passato a Mixer, però, non significa che il suo canale e i suoi iscritti siano scomparsi. La piattaforma di streaming di Amazon la sta infatti sfruttando ancora adesso, indirizzando gli spettatori verso altri streamer di Fortnite.

ninja

Raggiungendo il suo canale appare infatti la scritta “Il Ninja che stai cercando è in un altro castello. Dai uno sguardo a questi canali live popolari.” Inoltre, le vecchie clip del giocatore sono ancora disponibili, quindi gli appassionati torneranno sul suo canale Twitch ancora per qualche tempo.

L’abbandono di Ninja non ha effetto solo su Twitch e Mixer, ma anche sugli altri grandi streamer della piattaforma Amazon che ora si ritrovano a “combattere” per la prima posizione. I due grandi nomi sono Michael “Shroud” Grzesiek e Turner “Tfue” Tenney. Entrambi sono vicini ai sette milioni di follower, con il primo che stacca il secondo di circa 60.000. Per quanto siano numeri interessanti, sono solo la metà di quello che ha realizzato Ninja fino a questo momento.

Se anche voi siete grandi fan dei battle royale e di Fortnite in particolare, potete acquistare un pacchetto di contenuti speciali a questo indirizzo.