PlayStation

Nintendo Wii 2, non solo potente come PS3 e X360

Secondo gli esperti del settore, la prossima console di Nintendo non offrirà prestazioni al top della tecnologia, ma si posizionerà sullo stesso livello di Playstation 3 e Xbox 360. In un’intervista con Industry Gamers, un’analista ha dichiarato che Nintendo molto probabilmente punterà sull’innovazione del sistema di gioco, ma non ci sarà una vera e propria nuova generazione.

Il problema è che per attrarre giocatori a una nuova piattaforma, bisogna offrire qualcosa di nuovo. Nintendo Wii è stata la prima console a usare i controller con rilevamento dei movimenti, ma ora anche PS3 e Xbox 360 hanno queste caratteristiche, con grafica e audio ad alta definizione.

Cosa si cela dietro il futro della prossima console di Nintendo?

“Entrambe le console rivali hanno una vasto catalogo di contenuti in alta definizione, mentre la Wii 2 potrà contare sui giochi a definizione standard della console precedente”, ha dichiarato Michael Pachter, un’analista di Wedbush Securities. “Non credo che gli sviluppatori di terze parti siano contenti di ‘sposare’ la tecnologia della Wii 2, a meno che non sia simile a quella della 360 o della PS3, in modo da ridurre i costi di conversione“, continua l’analista. “La Wii 2 non sarà la vera ‘next generation’ e Nintendo dovrà inseguire le rivali su questo campo”.

Dal canto suo, la stessa Nintendo afferma che aggiungere soltanto la grafica in alta definizione non è un’opzione, e che la prossima console dovrà avere qualcos’altro. “Quando ci muoveremo verso una nuova generazione, sarà perché ci saranno alcune cose fondamentali che la console attuale non riesce a fare. Aggiungere soltanto l’alta definizione non sarà il nostro prossimo passo, ci sarà molto di più“, ha dichiarato Reggie Fils-Aime in un’intervista.

Reggie Fils-Aime sostiene che la prossima console non sarà soltanto una Wii HD

Ma la domanda più importante è: quando Nintendo avrà intenzione di aggiornare la sua console casalinga? L’hardware dentro la Wii è di poco più potente rispetto alla PS2 e alla Xbox, ed è stato finito di sviluppare nel 2004. Questo vuol dire che Nintendo ha già avuto sei anni per creare qualcosa di completamente nuovo.

Se l’azienda dovesse decidere di presentare la nuova console insieme ai prossimi sistemi di Microsoft e Sony, allora avrebbe bisogno di qualcosa di meglio dei dispositivi attuali. Se invece i piani di Nintendo sono di far uscire una nuova console nel 2011 allora potrebbe offrire un prodotto leggermente superiore alle console attuali, con elementi che attraggano i giocatori secondo il trend del momento.