PlayStation

Ora Mass Effect 2 su PS3, poi Mass Effect 3 per Xbox

Mass Effect 3 uscirà durante le vacanze natalizie dell’anno prossimo, contemporaneamente su PC, Xbox 360 e PS3. La conferma arriva da un tweet di un dirigente di Electronic Arts, Patrick Buechner. Durante i videogame awards di settimana scorsa è stato mostrato soltanto un trailer, a fine news, senza specificare le piattaforme di uscita del nuovo gioco di ruolo fantascientifico di Bioware.

In questo capitolo, come si evince dal filmato, sembra che Londra sia protagonista di una battaglia campale. Nel trailer si vede un’orda di creature che invadono la capitale britannica, e un cecchino che spara dall’alto del Big Ben, per poi invocare a fine filmato l’aiuto del comandante Shepard, sperando che arrivi in tempo per salvare la Terra.

Mass Effect 3, il prossimo Natale su PC, PS3 e Xbox 360

Sull’EA Store online si è potuto leggere per qualche ora un riassunto della trama, così come la lista comprendente le piattaforme d’uscita, PS3 inclusa. A quanto pare al comandante Shepard piace anche la console di Sony, e infatti si sta preparando a sbarcare con il secondo capitolo su Playstation 3. Il 21 gennaio in Europa e il 18 negli Stati Uniti anche i possessori della console di Sony potranno giocare a Mass Effect 2.

Niente da fare per il primo capitolo della serie, che apparirà sotto forma di fumetto digitale all’interno del gioco. Questa mini storia riassumerà gli eventi precedenti a quelli del nuovo gioco, e sarà importante perché le scelte prese durante la lettura del fumetto influenzeranno la creazione del personaggio. Gli utenti PS3 si possono consolare del ritardo con i contenuti speciali, dato che Mass Effect 2 includerà tutti i DLC usciti per la console di Microsoft su un singolo Blu-Ray.

Nel frattempo il comandante Shepard sbarca anche su PS3 con Mass Effect 2

Gli utenti che decideranno di prendere il gioco nuovo avranno accesso gratuito anche al Cerberus Network, che servirà a scaricare ulteriori contenuti gratuiti. Chi comprerà una copia usata del gioco dovrà invece pagare a parte l’accesso al Cerberus Network. Meglio tardi che mai? In questo caso, siamo convinti di sì.