Giochi PC

Patch per migliorare le prestazioni di CoD Black Ops III su PC

Call of Duty: Black Ops III ha qualche problema di troppo su PC, come abbiamo già avuto modo di riportare. Le lamentele degli utenti sono molteplici, da chi lo definisce "un simulatore di stuttering" a chi parla di un lag insopportabile, oltre a performance indecenti per un titolo tripla A.

La buona notizia è che gli sviluppatori di Treyarch sono al lavoro e stanno pubblicando aggiornamenti regolari: dapprima una patch per risolvere problemi prestazionali con alcune CPU, in particolare i Core i5 di Intel.

call of duty black ops iii

Più di recente un altro update dovrebbe risolvere altri bug, ma su Steam gli sviluppatori parlano genericamente di "fix e miglioramenti prestazionali" senza entrare nello specifico. Ciò che sappiamo è che nonostante le due patch molti giocatori lamentano comunque problemi di vario tipo. Insomma, Black Ops III rimane un gioco difficilmente digeribile per i PC, come dimostrato nuovamente da un test di DSOgaming.

"Il direttore dello sviluppo di Treyarch ha affermato la scorsa settimana che Call of Duty: Black Ops III sarebbe stato un titolo legato alla GPU. Aveva ragione. Il gioco scala incredibilmente bene su più core, con i possessori di processori dual-core moderni Intel che godranno di un'esperienza a 60 FPS costanti. Questo a meno che non vengano frenati dalla loro GPU", scrive il sito.

"Chi cerca 120 FPS costanti dovrà fare affidamento su una CPU di fascia molto alta e una configurazione SLI, ma siamo abbastanza sicuri che la maggior parte dei giocatori sarà felice con un'esperienza a 60 FPS costanti".

Per giocare al massimo in Full HD è stata necessaria una GTX 980 Ti. "Anche se il gioco supporta lo SLI la nostra GTX 690 non è stata in grado di riprodurre il titolo alle massime impostazioni in Full HD a 60 FPS", aggiunge DSOgaming, sottolineando come servano schede con più di 2 GB di memoria grafica dedicata per abilitare le texture Extra High.

Ciò non è comunque una garanzia di un gameplay adeguato, in quanto è stato registrato parecchio micro stuttering. Peccato, perché secondo quanto raccontato dai redattori la qualità visiva tra Extra High e High è molto differente.

"Significa che i giocatori PC con configurazioni davvero strane possono ottenere risultati sorprendenti in Black Ops III. Un Core i3 di Intel accoppiato con una GTX  980 Ti eseguirà il gioco senza problemi a 1080p con impostazioni Extra High mentre quelli con CPU Core i7 e una GTX 970 noteranno un minore – ma evidente – calo del framerate qua e là".

Fortunatamente i requisiti della modalità multiplayer sono meno elevati di quella single player e chi gioca online avrà un'esperienza leggermente migliore. Una magra consolazione dopo il "caso Batman" e i chiari problemi di questo nuovo CoD: speriamo che in futuro la piattaforma PC torni ad avere il rispetto che merita.

Call of Duty: Black Ops III Call of Duty: Black Ops III