PlayStation

PES 2012 batte Fifa sul tempo: ecco il primo filmato

Shingo “Seabass” Takatsuka, responsabile dei giochi calcistici di Konami, ha svelato le prime caratteristiche del nuovo Pro Evolution Soccer 2012, in uscita questo autunno su PC e sulle console casalinghe e portatili.

L’obiettivo principale è di migliorare il gioco rendendolo più istintivo e di potenziare il gioco di squadra. Gli attaccanti avranno a disposizione un approccio più aperto per gonfiare la rete, grazie a una nuova intelligenza artificiale. I compagni di squadra supporteranno infatti le azioni d’attacco dei giocatori, offrendo il loro aiuto durante le situazioni uno contro uno e facendo sovrapposizioni per togliere i marcatori dal giocatore.

Ovviamente ci saranno miglioramenti anche al reparto difensivo, per bilanciare le nuove soluzioni d’attacco. Le marcature saranno infatti più strette e sarà più semplice rubare la palla dai piedi degli attaccanti.  Seabass sottolinea il fatto che il giocatore potrà scegliere fra due alternative, tentare il pressing per interrompere l’azione offensiva o temporeggiare aspettando l’aiuto dei compagni di squadra. In generale il gioco sarà decisamente più fisico rispetto ai capitoli precedenti e sfrutterà un sistema di collisioni più accurato.

Altri miglioramenti includono un nuovo sistema per cambiare il giocatore attivo, che permette ai giocatori di usare lo stick analogico destro per prendere il controllo di qualsiasi compagno di squadra sul campo, animazioni più realistiche, un sistema d’illuminazione più dettagliato e nuove tattiche a disposizione degli aspiranti allenatori.

Gli appassionati della saga più fortunati riceveranno un invito alla beta di questo nuova edizione di Pro Evolution Soccer, anche se al momento non sono disponibili informazioni su come partecipare all’iniziativa. In attesa di ulteriori informazioni vi lasciamo con l’intervista a Seabass, per dare uno sguardo al gioco.