PlayStation

PES 2015: Konami illustra le novità e le microtransazioni

Konami ha svelato le prime informazioni su Pro Evolution Soccer 2015, il nuovo capitolo della celebre serie di giochi calcistici, nonché il primo ad approdare anche su PS4 e Xbox One. Ad occuparsi dello sviluppo ci sta pensando il consueto team di Konami con base a Tokyo, con la collaborazione del nuovo studio UK PES Productions di Windsor.

L'obbiettivo degli sviluppatori è di tornare alle origini di PES, offrendo agli utenti un controllo totale, comandi ultra-reattivi ma anche un gameplay rinnovato. Al di là delle dichiarazioni di facciata, cerchiamo di scoprire cos'hanno in serbo gli sviluppatori giapponesi.

Una delle novità che fa più rumore è l'introduzione delle microtransazioni nella modalità Master League Online. In questo modo si potranno comprare giocatori virtuali scegliendo se usare la valuta virtuale accumulata partita dopo partita o i soldi veri.

Prevediamo grosse critiche da parte degli appassionati, da sempre poco avvezzi ad accettare questo tipo di funzioni, considerate più idonee ai "giochini da smartphone" che ai titoli per PC e console, ma prima di giudicare preferiamo aspettare e testare di persona questa nuova caratteristica.

A livello di gameplay si parla di un nuovo sistema di tiro che permette di avere più controllo sulla precisione e la potenza di tutti i colpi. Dall'altra parte della barricata, i portieri chiuderanno in modo più intuitivo gli angoli e saranno capaci reagire con più efficacia a un maggior numero di situazioni.

Maggiore controllo anche per quanto riguarda gli assist, con nuove routine di fisica per assicurare che la palla si comporti realisticamente. Le situazioni di dribbling uno contro uno daranno invece una maggiore importanza al posizionamento, essenziale per la buona riuscita del movimento offensivo. Konami spiega inoltre che sono migliorati anche i tempi di risposta, che permetteranno agli utenti di sfruttare controlli più veloci e movimenti più istintivi quando la palla è in gioco.

L'intelligenza artificiale potrà contare su una tecnologia soprannominata "a tutto campo", che permetterà di coprire tutto ciò che succede sul manto erboso, dalle corse dei giocatori per infilarsi negli spazi al marcamento dei giocatori anche quando si trovano fuori dalla schermata di gioco.

Le novità proseguono con una difesa migliorata, con nuove abilità per smarcarsi, e con i benefici del FOX Engine, il motore next-gen già apprezzato in Metal Gear Solid V: Ground Zero, che permetterà di gestire i giocatori, gli spettatori e lo stadio con una singola fonte d'illuminazione in tempo reale.

###old3024###old

Gli sviluppatori spiegano che sono stati ricreati fedelmente più di 1000 giocatori, con animazioni e stili di gioco personalizzati. Le animazioni saranno calcolate in tempo reale e in base alla posizione del giocatore nei confronti della palla e della sua velocità. Il sistema di statistiche è stato completamente ricostruito, grazie alla collaborazione delle community di appassionati sparse in giro per il mondo e cercando di dare valori e abilità corrispondenti ai giocatori reali.

Si parla inoltre di aggiornamenti settimanali dei dati e dei trasferimenti per il campionato inglese, spagnlo, francese, italiano e brasiliano. In questo modo le prestazioni dei giocatori virtuali seguiranno quelle della loro controparte reale. Questa caratteristica sarà applicata a tutte le modalità online, ma sarà opzionale nelle modalità single player.

Chiudiamo questa lunga carrellata d'informazioni con il ritorno di PES ID, un sistema che permette alle squadre virtuali di giocare seguendo lo stile applicato nelle partite vere, e con altre due novità: una migliore atmosfera dei match, grazie a nuove animazioni e coreografie del pubblico, e con la possibilità di sfruttare lo stadio come arma in più.

Konami svela infatti che si potrà scegliere se tagliare l'erba del proprio stadio prima di un match, in modo da avvantaggiare chi preferisce fare lunghi fraseggi e molti passaggi, o al contrario se innaffiare il campo, in modo da svantaggiare le squadre più tecniche e dare maggiori chance ai team più fisici.

Vi ricordiamo che Pro Evolution Soccer 2015 dovrebbe essere disponibile a settembre, come da tradizione, su PC, PS3, PS4, xbox 360 e Xbox One. Cosa ne pensate di queste novità introdotte dalla software house giapponese?

Prenota Pro Evolution Soccer 2015