Tom's Hardware Italia
Giochi PC

PewDiePie risponde alle critiche sui soldi guadagnati: la vita è ingiusta

PewDiePie ha risposto a tono alle critiche ricevute per gli incassi milionari ottenuti tramite i suoi video su YouTube.

A poche ore di distanza dalla notizia sugli incassi annuali di PewDiePie, pari a 7,4 milioni di dollari per il 2014, arriva la risposta di Felix Kjellberg, il vero nome dello YouTuber numero 1 al mondo, ovviamente tramite un filmato pubblicato sul suo canale.

Felix ha infatti deciso di prendere di petto gli hater e di rispondere ai numerosi messaggi d'odio e d'invidia piovuti in queste ore, ovviamente sempre con il suo consueto stile.

pewdiepie

"Il denaro è un argomento che ho cercato di evitare in modo attivo nei cinque anni che ho trascorso facendo video. Credo che non importi a nessuno. Voglio solo fare video divertenti", spiega PewDiePie. Un concetto che sembrerebbe facile da esprimere quando si guadagnano montagne di soldi, ma è a questo punto del video che lo YouTuber ha cominciato a parlare dell'inizio della sua "carriera".

Giorni in cui faceva fatica a pagare l'affitto e non si poteva permettere un computer, e Felix decide di ricordarlo con simpatia a chi lo accusa di guadagnare troppo.

"Ho fatto ogni lavoro che sono riuscito a trovare, compreso il cuoco in uno stand di hot dog. Ero al massimo della mia felicità", spiega lo YouTuber, svelando che proprio in questo periodo ha cominciato a fare video. Per passione, visto che all'epoca non sapeva che ci fossero soldi in ballo. Il resto, come potete immaginare, è storia.

"Ogni volta che si scopre quanto ho guadagnato in un anno specifico le persone s'impressionano. Molte si arrabbiano anche molto. Credono che sia sbagliato, pensano che stia seduto tutto il giorno a urlare contro lo schermo… Che è vero! Ma c'è molto di più di tutto questo", continua PewDiePie, che prosegue il video leggendo alcuni messaggi particolarmente "arrabbiati", per non dire altro.

Un utente in particolare si chiede: "se solo potessi farmi pagare per essere un completo ritardato davanti a una webcam e generare qualche milione di visualizzazioni…". La risposta diplomatica/ironica di Felix fa intuire il motivo del suo successo.

"Credo che la cosa bella di YouTube è che tecnicamente chiunque potrebbe farcela. Sicuramente, se non esistessi, ci sarebbe qualcun altro a riempire il mio posto", spiega Felix, incoraggiando il commentatore a provare questa "moda" di YouTube.

Un altro utente dice invece che i soldi incassati da PewDiePie dovrebbero andare a un altro YouTuber, non specificato e più simpatico. Anche in questo caso, la risposta è decisamente a tono.

"La vita non è giusta. Se credete che qualcun altro sia più divertente di me andate sui loro video e ricaricate la pagina, ancora e ancora, perché è così che veniamo pagati". Il finale del video è dedicato invece a tutti quelli che non hanno esitato a parlare dei soldi incassati dallo YouTuber, ma senza fare un minimo riferimento all'ingente quantità di denaro donata in beneficenza.

In parole povere, chi crede che il buon Felix sia solo capace di fare lo scemo davanti alla webcam si sbaglia di grosso. Il ragazzo è sveglio, ha un cervello e lo sa usare anche bene, ma questa non è di certo una novità. Probabilmente gli stupidi sono quelli che pensano il contrario.