Tom's Hardware Italia
Xbox One

Phil Spencer di Xbox commenta Stadia di Google

Stadia si è mostrata al mondo in modo convincente: Phil Spencer, in messaggio interno, sottolinea come Xbox sia pronta a fare altrettanto.

Ieri sera Google ha svelato al mondo il suo nuovo servizio cloud per videogame: Google Stadia. Si è parlato delle specifiche tecniche della tecnologia, delle caratteristiche uniche dello Stadia Controller, delle richieste di connessione per giocare in 1080p e in 4K, e di tutte le funzioni innovative che questa tecnologia supporterà. Ancora adesso permangono dei dubbi, soprattutto dopo i primi test legati alla latenza, ma una cosa è certa: la presentazione di Google ha saputo far sognare gli amanti della tecnologia. Tra i molti spettatori c’era anche Phil Spencer, capo del team Xbox.

Phil Spencer ha scritto un messaggio interno, destinato al team Xbox di Microsoft e condiviso da una fonte anonima a Thurrott: “Abbiamo appena finito di vedere la presentazione di Stadia da parte di Google alla GDC. Il loro annuncio convalida il cammino che abbiamo iniziato due anni fa.” Ovviamente il riferimento è al servizio di cloud gaming conosciuto come xCloud, che sarà uno dei rivali di Google per lo streaming di giochi su smartphone, tablet e PC.

Non ci sono state grandi sorprese nel loro annuncio, per quanto sia rimasto impressionato dalle implementazioni legate a YouTube, dall’utilizzo di Google Assistant e dal nuovo controller WiFi.”

Per quanto riguarda noi, però, abbiamo fatto un gran lavoro per portarci nella posizione in cui ci troviamo. […] Google ha dato il meglio oggi e noi abbiamo un paio di mesi fino all’E3, quando daremo ancora di più.”

Dobbiamo essere attivi e continuare a costruire un ecosistema con il nostro cliente al centro. Abbiamo il contenuto, la community, il team dedicato al cloud e una strategia e, come dico da tempo, è tutto legato all’esecuzione di un piano. Oggi è ancora più vero.”

Pare quindi che Microsoft, e con lei Phil Spencer, sia assolutamente pronta per dare il massimo e mostrare al pubblico tutto quello che ha in serbo. Mancano più di due mesi al prossimo E3, ma già ora non vediamo l’ora di farci stupire. Diteci, pensate che Stadia potrà fermare le console tradizionali?