Giochi PC

Planescape Torment 2, un sequel per sfidare Baldur’s Gate

Chris Avellone, il capo designer di Planescape: Torment, ha dato il via libera al sequel del celebre gioco di ruolo. Stiamo parlando di un classico dei GDR occidentali molto apprezzato dagli appassionati anche se non ha raggiunto ottimi risultati di vendita, con poco più di 100mila copie vendute.

I designer di Planescape: Torment non vedono l'ora di mettersi al lavoro sul sequel del titolo

Il titolo ha infatti subito la concorrenza di titoli come Baldur's Gate e Fallout e non è riuscito a imporsi sul mercato, anche se la critica è concorde nel definirlo uno dei capolavori videoludici degli anni 90. Non a caso è finito in prima posizione in due nostre Top 10 dedicate ai migliori GDR occidentali e ai videogiochi più sottovalutati della storia.

Ora Avellone sostiene che i tempi siano maturi per un sequel, anche se a quanto pare non sarà coinvolto in questo progetto visto che sta gestendo insieme ad Obsidian e InXile Entertainment lo sviluppo di Wasteland 2, il secondo capitolo dello storico gioco di ruolo post apocalittico datato 1988.

Secondo i colleghi di Eurogamer Chris Avellone ha cominciato a discutere dell'idea di Planescape: Torment 2 quest'estate, coinvolgendo Colin McComb (designer del titolo originale). I due hanno infatti contattato Wizards of the Coast, che detiene tutti i diritti sul marchio, per valutare la possibilità di far risorgere la saga, ma questi colloqui non hanno avuto l'esito sperato.

La notizia del sequel di Planescape: Torment è un'ottima occasione per rispolverare (o scoprire da zero) il gioco originale

"Il finanziamento di Project: Eternity su Kickstarter ci ha portato in una direzione diversa rispetto a un successore diretto. Ho detto a Chris che non mi sarei mai messo al lavoro sul sequel di Torment senza la sua approvazione. Ne abbiamo parlato e mi ha detto che avrebbe approvato il mio lavoro su un gioco della saga di Torment senza il suo contributo, dandomi la sua esplicita benedizione nel realizzarlo", spiega McComb.

Attualmente McComb sta cercando di creare un team per lavorare a Torment 2 ma spiega che non sfrutterà Kickstarter per finanziare il progetto, come avvenuto con Wasteland 2. Il designer ha aggiunto che ovviamente gradirà qualsiasi tipo di aiuto di Avellone, anche se quest'ultimo è impegnato attualmente nello sviluppo di Project: Eternity.

"Di tutti i giochi che ho scritto Planescape: Torment è l'unico su cui continuo a girarci intorno. Ora che la maggior parte del mio lavoro su Wasteland 2 è completato (escludendo ovviamente alcuni lavori di raffinamento e miglioramenti vari) posso cominciare a pensare a Torment seriamente", rivela McComb.

"Ci sono molti altri pezzi del puzzle che non posso rivelare su questo progetto e che m'impediscono di fare ulteriori commenti. Ho bisogno di riordinare gli altri elementi in modo da rendere chiari i dettagli, il team, l'approccio e i ragionamenti alla base di questo sequel. Ci saranno moltissime sorprese piacevoli, ma non sono ancora pronto per rivelarle", ammette il designer.

###old1726###old

Pochi dettagli ma che faranno sicuramente la gioia degli appassionati di giochi di ruolo. Si preannuncia un periodo decisamente interessante per gli amanti di questo genere di videogiochi, grazie alla recente uscita di Baldur's Gate: Enhanced Edition, l'imminente fine dei lavori su Wasteland 2, lo sviluppo di Project: Eternity e l'uscita di Baldur's Gate 2: Enhanced Edition prevista per la prossima estate.

Ora a tutto questo si aggiunge anche il sequel di Planescape: Torment. Altra carne sul fuoco che sazierà la fame degli appassionati dei giochi di ruolo "vecchia scuola". Buon appetito.