PlayStation

Playstation 4 è un PC di fascia alta? Solo per troll e fanboy

PS4 non è soltanto un PC di fascia alta e chi la descrive così è un troll e un fanboy. L'accanita difesa della nuova console di Sony arriva da Michiel Van Der Leeuw, direttore tecnico di Guerrilla Games, lo studio responsabile di Killzone, una saga che ha sempre accompagnato il mondo PlayStation e quindi anche Sony. In realtà c'è perfino chi ha descritto PS4 con toni peggiori, come Tony Tamasi di Nvidia, che ha paragonato il dispositivo a un PC di fascia bassa.

Gli sviluppatori di Killzone 4

Durante una recente intervista lo sviluppatore ha spiegato che il suo studio è stato coinvolto molto da vicino nella creazione dell'architettura di PlayStation 4, e nonostante sia sicuramente più vicina al mondo PC rispetto al modello precedente è a tutti gli effetti una consoleSecondo Van Der Leeuw tutti quelli che hanno definito PS4 una sorta di PC in una bella scatoletta sono solo dei troll, e per questo motivo non c'è nemmeno bisogno di rispondere a queste voci. 

"Cosa si può dire a un troll? Non bisogna dargli da mangiare, altrimenti cresceranno. […] Il fatto che i componenti hardware derivino o siano versioni ottimizzate di quelli usati nei PC non rende PS4 diversa da una console. Posso immaginare che discutendo con persone interessate all'argomento diranno che il gaming su PC ha vinto e troveranno grandi argomentazioni sul fatto che PS4 usa alcuni degli stessi componenti. Ma il mio parere è che si tratta soltanto di fanboy", spiega lo sviluppatore.

Il succo del discorso di Van Der Leeuw è che i componenti di PlayStation 4 sono realizzati per lavorare assieme in modo naturale, evitando colli di bottiglia, mentre su PC si riconduce tutto alle numerosissime variabili che si possono ottenere con le configurazioni degli utenti. Guerrilla ha lavorato proprio su questo, suggerendo almeno cinque cambiamenti drastici al chip grafico, alla CPU e all'ampiezza di banda fra i vari componenti di PS4, in modo da definire e successivamente eliminare ogni calo di prestazioni.

###old2142###old

Nel frattempo anche John Gustafson di AMD, l'azienda che produrrà i chip per PS4 e si presume anche quelli della nuova Xbox, ha speso qualche parola sulla prossima console di Sony, elogiando l'eterogenea architettura di sistema e la memoria unificata ultra-veloce. Oltre a evidenti miglioramenti grafici Gustafson si aspetta effetti fisici di alta qualità su PS4, soprattutto se confrontati agli attuali motori fisici che muovono i videogiochi.

Ovviamente i complimenti di AMD si possono considerare di parte, data la partnership stretta con Sony per la produzione dei chip di PS4, ma in queste ultime settimane numerose voci provenienti dal mondo dei videogiochi hanno contribuito ad alimentare l'entusiasmo per questo nuovo dispositivoDiversi sviluppatori hanno enfatizzato la potente dotazione di memoria di PS3, la mancanza di colli di bottiglia, la facilità di sviluppo dei giochi e la flessibilità nella capacità di elaborazione dati.

Leggermente fuori dal coro Greg Zeschuk, co-fondatore di BioWare, del parere che le console next gen non siano poi così entusiasmanti. "Siamo in una sorta di mercato malato per il mondo dei giochi vecchia scuola. Tutti sperano che le nuove console cambieranno le cose, ma non credo che sarà così. A meno che Microsoft o Sony non tireranno fuori qualcosa dal cilindro per magia si tratterà delle solite vecchie cose in un nuovo pacchetto, e non credo che cambieranno le dinamiche del mercato", sostiene Zeschuk, che dopo essersi ritirato dal mondo dei videogiochi nel 2012 non sembra essere intenzionato a rientrare creando un nuovo studio.

###old2153###old

Anche Shuhei Yoshida, presidente di Sony Worldwide Studios, avverte la necessità di cambiamento ed è per questo che in un'intervista a Edge ha dichiarato che l'azienda non ha intenzione di fare di PS4 una console da usare esclusivamente con gli FPS. Per questo motivo durante l'evento di presentazione del dispositivo uno dei primi giochi mostrati è stato Knack, un platform con un insolito protagonista che punta a diventare il nuovo Crash Bandicoot. Riuscirà nell'impresa di sostituire l'indimenticabile marsupiale creato da Naughty Dog nel lontano 1996?