Nintendo Switch

Pokémon Spada e Scudo, Digital Foundry: nessuna ragione tecnica per i tagli al Pokédex

Puntale come sempre anche nel caso di Pokémon Spada e Scudo uscito il 15 novembre, Digital Foundry propone un’analisi delle prestazioni tecniche del gioco sviluppato da Game Freak. Con la Switch collegata al dock il gioco viene visualizzato a 1080p con risoluzione dinamica che può scendere a 864p nei casi peggiori. In versione portatile la risoluzione è invece di 720p con cali sino a 576p. Il framerate si è rivelato piuttosto stabile restando fermo sui 30 fps.

Secondo l’analisi, il gioco sotto il profilo degli ambienti e dei filmati con grafica in-game si comporta molto bene ma dimostra anche qualche limite. Tra i problemi riscontrati da Digital Foundry ci sono sopratutto i frequenti casi di pop-in sia negli ambienti aperti che sopratutto all’interno delle zone abitate con i personaggi che appaiono “in maniera comica” togliendo qualsiasi senso di credibilità alle ambientazioni. Digital Foundry ricorda inoltre come Switch abbia dimostrato capacità ben superiori con modelli e ambienti decisamente più complessi come quelli di Xenoblade Chronicles.

Alcune ambientazioni sembrano inoltre realizzate con il copia e incolla sopratutto per quanto riguarda gli ambienti interni delle abitazioni dov’è facile trovare molte stanze identiche. Digital Foundry segnala inoltre che il gioco manca di qualsiasi tipo di antialiasing.

Sicuramente la parte più delicata riguarda i modelli delle creature. Game Freak aveva detto di non poter inserire il Pokédex Nazionale anche perché la realizzazione di tutti i modelli nella nuova veste grafica avrebbe richiesto uno sforzo eccessivo. Digital Foundry ritiene che, alla luce di quanto dimostrato dal gioco, una spiegazione del genere sia difficile da accettare dal punto di vista tecnico calcolando che già in Let’s Go c’era stato un primo miglioramento della qualità e quindi non è comprensibile l’esclusione dei Pokémon presenti nel gioco precedente. Inoltre i modelli di Spada e Scudo aldilà dell’aggiornamento grafico condividono con quelli di Sole e Luna la stessa struttura geometrica, il che avrebbe decisamente aiutato Game Freak a realizzare i Pokémon mancanti.

Pokémon Spada e Scudo è disponibile anche nella duplice versione con steelbook che potete trovare su Amazon.