Tom's Hardware Italia
Nintendo Switch

Pokémon Spada e Scudo: il sistema di combattimento è quasi stato rivoluzionato

Pokémon Spada e Scudo hanno quasi visto l'introduzione di un sistema di combattimento ben diverso rispetto al classico combattimento a turni.

Pokémon Spada e Scudo, pur avendo subito qualche critica nel corso degli ultimi mesi, è un gioco estremamente atteso da moltissimi fan della serie e di appassionati nel mondo Nintendo. I giocatori di Nintendo Switch non vedono l’ora di mettere le mani su questo nuovo capitolo per immergersi nella classica struttura della serie, composta da creature da catturare, palestre da sconfiggere e tanti combattimenti a turni. Pare però che quest’ultimo elemento stava per subire un serio cambiamento, all’inizio dello sviluppo.

In una recente intervista rilasciata ai microfoni di Game Informer, il Director Kazumasa Iwao ci ha permesso di “sbirciare dietro le quinte” del team di Game Freak. In pratica, gli sviluppatori hanno pensato di apportare delle modifiche: alcune erano minori, come ad esempio un diverso numero di slot mosse per Pokémon, ma altre erano più consistenti, con variazioni che avrebbero coinvolto il cuore del sistema di combattimento, abbandonando i turni classici noti ai giocatori fin dagli anni novanta.

Pokémon Spada Scudo

Alla fine, però, Game Freak ha deciso di non andare a modificare un elemento storico della serie. Pokémon Spada e Scudo potranno contare su una struttura molto simile al passato: al pari di Pokémon Let’s Go, però, potremo vedere le creature nel mondo di gioco e potremo iniziare il combattimento entrandovi in contatto. Inoltre, ci sarà una zona selvaggia tra le città, una sorta di area più “open world” rispetto al passato.

Per capire se questo mix di tradizionalismo e di novità funzioni, dovremo attender l’uscita. Diteci, voi cosa ne pensate? Avreste apprezzato una qualche modifica al sistema di combattimento?

Potete prenotare la vostra copia di Pokémon Spada e Scudo su Amazon a questo indirizzo.