Giochi PC

Prey for the Gods, nasce l’erede di Shadow of the Colossus

La software house indipendente No Matter Studios ha indetto una campagna di kickstarter per la realizzazione di Prey for the Gods, un ambizioso action-adventure che ricalca i fasti dell'iconico Shadow of the Colossus. L'obiettivo del team è raccogliere almeno 300.000 dollari, somma che molto probabilmente non tarderanno a raggiungere, se si considera che in appena un giorno sono stati racimolati oltre 70.000 dollari.

In Prey for the Gods vagheremo senza meta all'interno di una landa ghiacciata nel tentativo di scoprire le cause di un inverno senza fine. L'obiettivo del giocatore non si limiterà dunque alla sola caccia dei colossali bestioni, comunque perno centrale dell'esperienza, ma si estenderà alla propria sopravvivenza in un ambiente ostile. I suoi creatori descrivono il gameplay come il connubio di Deus Ex, DayZ, Bloodborne e, per l'appunto, Shadow of the Colossus.

Prey for the Gods

Le feature chiave del titolo sono:

  • Battaglie contro nemici colossali che potranno essere scalati
  • Un vasto e misterioso mondo congelato caratterizzato da un manto nevoso dinamico da attraversare
  • Condizioni meteorologiche dinamiche e ciclo giorno/notte
  • Formula di gioco non-lineare in cui sarà il giocatore a decidere quando e come combattere
  • Equipaggiamento e rifornimenti recuperati dalle spoglie degli eroi caduti
  • Una colonna sonora unica nel suo genere

Se la raccolta fondi dovesse andare a buon fine, Prey for the Gods debutterà con 5 boss, tuttavia all'aumentare del budget No Matter Studios sarà in grado di espandere il gioco con nuove animazioni, location, armi e una colonna sonora orchestrale. Superati i 600.000 dollari sarà garantito il supporto a PS4 e One, ma solo dopo l'uscita della versione PC, e saranno creati fino a 3 boss supplementari, che potranno essere scaricati gratuitamente come DLC da tutti i sostenitori del progetto.

Per ulteriori informazioni potete cliccare sulla pagina ufficiale di Prey for the God su Kickstarter. Che ve ne pare?