Tom's Hardware Italia
Xbox One

Project Scorpio, rivelate le specifiche tecniche ufficiali

Dopo mesi di rumor, Microsoft rivela nel dettaglio le specifiche tecniche della prossima console Xbox.

Da quando Microsoft ha annunciato l'esistenza di Project Scorpio, ha voluto subito sottolineare che non si sarebbe trattato di un semplice aggiornamento per agevolare la fruizione del 4K, bensì di una nuova console che sarà molto più di quanto fatto da Sony con PS4 Pro. Grazie a Digital Foundry, oggi Microsoft rivela tutte le specifiche tecniche della prossima console del mondo Xbox.

149125117827

Project Scorpio raggiunge l'obiettivo dei 6 teraflop grazie a una GPU personalizzata, che è stata progettata per massimizzare le prestazioni dei giochi Xbox One già esistenti, con una frequenza di calcolo mai vista prima in una console.

La GPU è associata a 12 GB di memoria GDDR5 e a una CPU custom da otto core. Il tutto sarà contenuto da un case compatto con alimentatore integrato, che sarà raffreddato da un sistema a camera di vapore.

  Project Scorpio Xbox One PS4 Pro
CPU Otto core custom x86 a 2,3 GHz Otto core custom Jaguar a 1,75 GHz Otto core Jaguar a 2,1 GHz
GPU 40 unità computazionali custom a 1172 MHz 12 unità computazionali GCN a 853 MHz (Xbox One S: 914 MHz) 36 unità computazionali GCN migliorate a 911 MHz
RAM 12 GB GDDR5 8 GB DDR3/32 MB ESRAM 8 GB GDDR5
Larghezza della banda di memoria 326 GB/s DDR3: 68 GB/s, ESRAM al massimo 204 GB/s (Xbox One S: 219 GB/s) 218 GB/s
Hard disk 1 TB 2.5 pollici 500 GB/1 TB/2 TB 2.5 pollici 1 TB 2.5 pollici
Lettore ottico 4K UHD Blu-ray Blu-ray (Xbox One S: 4K UHD) Blu-ray

La CPU è stata progettata con la collaborazione di AMD e prende il nome di Scorpio Engine, un SoC da 360 mmq costituito da sette miliardi di transistor e da otto core x86, che derivano da un'evoluzione del sistema Jaguar di Xbox One, offrendo il 31% di velocità in più con una frequenza di 2,3 GHz e 4 MB di cache L2.

L'attuale progetto della console prevede una GPU che resta 94 MHz sotto la velocità massima della RX 480, pur riuscendo a raddoppiare la quantità di shader engine. In questo modo viene migliorata la quantità di poligoni grazie anche al boost del clock. Inoltre le Direct3D12 sono state inserite nel command processor della GPU.

digitalfoundry 2017 project scorpio revealed the full story 149125385752
All'interno trova spazio un sistema di dissipazione con una ventola centrifuga personalizza e una camera di vapore

Kevin Gammill, Group Program Director della piattaforma Xbox Core, ha spiegato che per implementare il 4K nella nuova console è stato utilizzato uno speciale tool di sviluppo. "Abbiamo questo developer tool chiamato PIX (Performance Inspector for Xbox). Con questo strumento il team ha effettuato un'approfondita analisi su vari titoli con l'obiettivo che ogni gioco con una risoluzione di 900p o più alta fosse in grado di girare facilmente allo stesso framerate ma in 4K su Scorpio". PIX è stato uno strumento rivoluzionario poiché ha fornito i dati che sono stati utilizzati in un emulatore hardware, che verificava l'adattabilità di determinati titoli sull'ipotetico hardware di Project Scorpio.

Per quanto riguarda la RAM, Scorpio fa girare i propri moduli di 6,8 GHz GDDR5 attraverso un'interfaccia GDDR5 a 384 bit, che permettono alla console di contare effettivamente su 12 GB di memoria, di cui 8 GB disponibili per gli sviluppatori e 4 GB riservati al sistema, un 1 GB in più rispetto a Xbox One, necessario per far girare la dashboard con risoluzione 4K nativa.

Il processore audio di Xbox One è stato trapiantato tale e quale su Scorpio, con l'aggiunta di nuove funzionalità, come lo Spatial Surround, il supporto a Dolby Atmos in gioco e infine un formato proprietario di Microsoft, chiamato HRTF e sviluppato dal team di Hololens.

Lo spazio di archiviazione di Scorpio sarà gestito da un hard disk da 1 TB dotato di una larghezza di banda aumentata del 50%.

digitalfoundry 2017 project scorpio revealed the full story 149128751236
Il case della macchina ospiterà tutti i componenti in chiave modulare seguendo un design semplice

Nonostante l'enorme potenza sfoderata dalla nuova console, il case ospiterà tutti i componenti in chiave modulare seguendo un design semplice. All'interno trova spazio un sistema di dissipazione con una ventola a centrifuga personalizzata e una camera di vapore. Quest'ultimo è un sistema costituito da un serbatoio di rame alla base, all'interno del quale si trova dell'acqua distillata sotto vuoto. Il calore è assorbito dall'acqua, che evapora. Immediatamente il vapore si allontana dal punto in cui si genera calore e condensa a livello delle alette del dissipatore.

Completano la configurazione della console un lettore Blu-ray UHD e l'alimentatore interno, ovvero un PSU da 245W con voltaggio universale.

Se siete curiosi di conoscere anche il design finale della console, che Microsoft chiama "ID", dovrete attendere il prossimo E3. Vi ha stupito la nuova Xbox?