Tom's Hardware Italia
Giochi PC

Provato Jump Force, il nuovo crossover di Bandai Namco

Durante la conferenza di Microsoft all'E3 di Los Angeles, gli appassionati degli anime e manga sono stati accontentati con un nuovo videogioco chiamato Jump Force. Si tratta di un picchiaduro che unisce i migliori protagonisti e antagonisti di celebri franchise appartenenti al Weekly Shonen Jump come One Piece, Naruto, Dragon Ball e Death Note. Jump Force […]

Durante la conferenza di Microsoft all'E3 di Los Angeles, gli appassionati degli anime e manga sono stati accontentati con un nuovo videogioco chiamato Jump Force. Si tratta di un picchiaduro che unisce i migliori protagonisti e antagonisti di celebri franchise appartenenti al Weekly Shonen Jump come One Piece, Naruto, Dragon Ball e Death Note.

Jump Force si presenta alla fiera losangelina con un trailer rocambolesco che mette in evidenza tutti i tratti peculiari degli eroi più famosi del momento. I giocatori saranno in grado dunque di controllare i propri beniamini e battagliare nella modalità 3 contro 3. I luoghi in cui si svolgeranno i combattimenti sono vaste mappe artisticamente curate e ricercate. 

Il gameplay di questa produzione prende spunto dal precedente crossover, chiamato J-Stars Victory Vs sviluppato, dalla medesima software house giapponese. Son Goku, Rufy e Co. saranno in grado di muoversi liberamente per scatenare le loro incredibili abilità e mettere in atto i propri spericolati stili di combattimento. 

Rispetto alle precedenti produzioni basati su opere giapponesi, questo titolo abbandona la grafica in cel shading abbracciando una molto simile a quella di J-Star. Jump Force si contraddistingue infatti da un comparto grafico molto realistico che punta sulla spettacolarizzazione delle battaglie. I personaggi sono rappresentati attraverso carnagione naturale e tutti gli elementi artistici sono più fedeli alla realtà circostante. 

Spettacolo come parola d'ordine

Inutile dilungarci molto sulle caratteristiche di questo videogioco, passiamo quindi alla nostra prova condotta durante lo showcase indetto da Microsoft. La sessione di gioco in questione è stata sostenuta in due match nell'unica modalità annunciata dagli sviluppatori nel trailer mostrato all'evento. 

Le prime sensazioni – pad alla mano – sono particolarmente positive perché il gioco risulta immediato, veloce e schizofrenico. Come specificato prima, il gioco in questione rispecchia il cuore pulsante delle opere nipponiche ponendo l'accento sulle dinamiche legate agli attacchi finali, trasformazioni e le varie tecniche possedute dagli eroi. La versione testata prevede un roster composto da Naruto, Sasuke, Rufy, Zoro, Son Goku e Freezer.

Jump Force   E3 (4)
Jump Force   E3 (2)
Jump Force   E3 (3)

I comandi di gioco sono molto semplici da apprendere, infatti nella nostra prova non abbiamo riscontrato le consuete "difficoltà" che si riscontrano in un vero picchiaduro vecchio stampo. Questo provoca una serie di dubbi legati a queste meccaniche perché, senza ombra di dubbio le semplici combo aiutano i neofiti del genere, ma i puristi dei picchiaduro potrebbero non essere pienamente soddisfatti. L'ambientazione, infine, non presenta elementi distruttibili e questo potrebbe rendere l'intero videogioco meno coinvolgente.

Conclusioni

Jump Force è un videogioco che sicuramente riuscirà ad accontentare tutti i veri amanti degli anime e manga. Il gameplay ricalca le bellissime meccaniche viste da alcune produzioni di spessore come J-Stars Victory Vs oppure Dragon Ball Xenoverse 2.

Un'altra caratteristica che premia gli sforzi di Bandai Namco è il comparto grafico perché è all'altezza delle aspettative. L'unica incertezza è rappresentata da una difficoltà di gioco che potrebbe sembrare non particolarmente consona alle pretese di un vero giocatore di picchiaduro. La disponibilità sul mercato è ancora ignota e non resta altro che attendere il prossimo anno per conoscere ulteriori sviluppi.


Tom's Consiglia

Se siete grandi fan di Cappello di Paglia, potete prenotare il nuovo One Piece World Seeker su Amazon.