PlayStation 4

PS4: le azioni di Sony calano a causa di un rallentamento della sezione videogame

PlayStation 4 è la console più venduta della generazione ed è vicina ai 100 milioni di copie piazzate: potrebbe persino raggiungere tale risultato in un tempo minore rispetto a quello impiegato da PS2 e Nintendo Wii. Eppure, la crescita non è sufficiente a convincere gli investitori. Il valore delle azioni di Sony è infatti calato di circa l’8%: è la prima volta dal 2015.

Le motivazioni sono varie e toccano altri settori, oltre a quello gaming, ma pare che tra le principali vi sia la mancata crescita delle vendite console: nell’ultimo quarto dell’anno, infatti, PlayStation 4 ha piazzato 8.1 milioni, meno dei 9 milioni dello stesso periodo dello scorso anno. Inoltre, gli investitori non apprezzano il fatto che non ci sia una chiara scaletta per il rilascio di nuove esclusive: titoli con The Last of Us Part II, Death Stranding e Ghost of Tsushima non hanno ancora una release definita.

Pare che i grandi guadagni legati al software siano stati controbilanciati dalle spese mirate ad aumentare le vendite di PS4, secondo quanto riportato dall’analista Damian Thong di Macquarie Group. Si tratta quindi di una situazione delicata: molto dipenderà dai nuovi annunci PlayStation che avverranno nei prossimi mesi. Diteci, cosa ne pensate?

PlayStation 4 può contare su molti grandi videogame: ai giocatori importa sopratutto questo.