PlayStation 4

PS4, niente HDR se il PlayStation VR è connesso

L'High Dinamic Range è pienamente supportato dalla PS4 Pro, mentre il modello attuale è stato aggiornato via software per poterlo usare. Tuttavia, si sono già verificati dei problemi nell'attivare tale funzionalità, se alla console è collegato un PlayStation VR. 

L'HDR, previo possesso di uno schermo adatto, consente una resa più naturale dei colori e un maggiore contrasto grazie a un bianco più luminoso e un nero più scuro in grado di preservare meglio i dettagli.

dcbc76bb

A differenza della PS4 Pro, il modello precedente non ha un'uscita HDMI 2.0 richiesta per poter trasmettere fotogrammi arricchiti dall'HDR, tuttavia l'HDMI 1.4b di cui è equippaggiato ha abbastanza banda per permettere la trasmissione di tale segnale, che infatti ora è supportato grazie a un semplice aggiornamento.

Non è la prima volta che Sony riesce a sfruttare l'hardware oltre i propri limiti. Anche la PS3 teoricamente non poteva trasmettere un segnale in 3D, eppure l'azienda riusci ad aggiungere questa caratteristica con un semplice aggiornamento software.

Per chi se lo chiedesse, l'HDR non è ancora totalmente sfruttato in ambito videoludico perché si preferisce un rendering a 8 bit, ovvero, per i tre colori primari rosso, verde e blu sono generate solo 256 sfumature per un totale di 16.777.216 colori visibili a schermo.

Ma l'HDR necessita di una gamma molto più vasta che può essere fornita da una profondità di colore di almeno 10 bit, quindi l'HDR della PS4 è "incompleto" poichè si parte da un segnale standard e lo si ricampiona per renderlo in HDR, con un metodo molto simile a quello dei televisori Samsung.

playstation vr

In ogni caso, se collegate il PlayStation VR alla vostra PS4, sia Pro che non, e poi volete sfruttare l'HDR in tutto – in realtà non proprio tutto – il suo splendore allora rimarrete delusi. Quando connesso, il processore del visore di Sony permette un flusso di dati, anche in 4K, tra la console e il televisore adatto ma non supporta l'HDR.

Questo piccolo inconveniente costringe quindi i giocatori a dover scollegare il dispositivo VR ogni volta che vogliono fruire di un contenuto dai colori e contrasto migliorati. Un'innocua scocciatura per molti, ma siamo sicuri che c'è qualcuno che non la penserà allo stesso modo.