PlayStation

PS4 potrebbe avere un visore 3D per la realtà aumentata

La Playstation 4 Orbis potrebbe essere accompagnata da un visore OLED 3D semitrasparente che offrirà un’esperienza di realtà aumentata in salotto. A dirlo è il sito Dualpixels.com, riportando le parole di un anonimo “insider” che in passato (secondo il sito) si sarebbe rivelato affidabile.

Davanti a questa voce di corridoio è del tutto legittimo avere del sano scetticismo, ma facendo uno sforzo d’immaginazione si può “provare” a crederci. Sony ha già un visore, e non un prototipo ma un prodotto già in commercio. Ricordate l’HMZ-T1 venduto a 540 euro? A quanto pare l’HUD sarà simile e “trasformerà il vostro salotto in un campo di battaglia, una nave di pirati, una stazione spaziale e molto di più”, scrive Dualpixels.

“Questa tecnologia innovativa ha costi elevati. Sony sta provando a tagliare i costi dell’HUD Orbis e potrebbe vedere due modelli di PS4, una senza e una con il visore, o svelare la PS4 senza l’HUD e presentare il dispositivo più avanti nel corso del ciclo di vita del sistema”.

Il sito scrive inoltre che finora solo uno sviluppatore avrebbe avuto accesso al dispositivo. La divisione nipponica di Sony avrebbe realizzato una demo in cui un bodyguard robotico usa i movimenti del vostro corpo e l’HUD per immergervi in un combattimento in prima persona e un’altra soluzione dimostrativa che consente a ogni giocatore di ballare in modo naturale, permettendo alle persone con il visore di ballare una di fronte all’altra al posto di muoversi roboticamente davanti alla TV, come avviene oggi con Kinect.

###old1124###old

Tutto molto bello, e certamente non dubitiamo che in futuro avremo a che fare con una soluzione simile, ma per l’uscita prevista della nuova Playstation – entro fine 2013 – ci sembra troppo presto. Difficile pensare poi che Sony faccia una bundle con un visore che non potrà costare meno di 300/400 euro insieme a una console che probabilmente ne costerà altrettanti. Nulla è impossibile chiaramente, ma per ora questa indiscrezione ci sembra poco concreta.

Ricordiamo che le indiscrezioni circolate fino a oggi sulla futura console Sony –  che potrebbe uscire prima della prossima Xbox – indicano l’uso di una piattaforma AMD per quanto riguarda l’hardware, il supporto alla risoluzione 4096×2160 pixel, giochi 3D a 720p e la presenza di una qualche forma di tecnologia per limitare, annientare o ancora meglio monetizzare sui giochi usati.

L’impressione è che altre indiscrezioni trapeleranno all’E3, dove spesso s’incontrano sviluppatori chiacchieroni, dato che né Sony né Microsoft sembrerebbero aver intenzione di svelare i loro piani sulla next-gen.