PlayStation

PS5: molti giochi andranno a 30 FPS per colpa delle TV

Uno dei desideri di molti videogiocatori è che le console di nuova generazione, PS5 e Xbox Series X, possano raggiungere e superare i 60 FPS, sopratutto dopo una generazione che ci abituato a un frame rate spesso basso e irregolare. Abbiamo già ricevuto alcune conferme positive in tal senso, ma comunque alcuni giochi non andranno oltre i 30 FPS. Perché? Per colpa delle TV.

Tramite Twitter, un ex-principal software engineer di PS5, Matt Hargett, ha recentemente discusso della questione. L’uomo ha affermato che “si tratta di una scelta estetica, per essere ‘cinematrografici’, come con la pixel art, ma il tutto dipende anche dal tipo di televisore che hanno le persone. Una popolare linea di televisori a basso costo può raggiungere il 4K 60hz con HDR con un campionamento del colore 4:2:0. Se un gioco vuole spingere sull’HDR, un campionamento 4:2:2 a 4K e 30hz è la soluzione.

In poche parole, i publisher e gli sviluppatori vorranno puntare più spesso sulla qualità dell’immagine, piuttosto che sulle prestazioni. La volontà sarà limitare i giochi PS5 e Xbox Series X a 30 FPS, pur di dare al giocare un HDR di qualità superiore. Anche dare al giocatore la possibilità di scelta non sembra essere semplice, in quanto il risultato finale sarebbe comunque un HDR non ottimale, non per colpa delle console ma per colpa delle TV.

Hargett afferma che “in pratica questo significherebbe esplosioni di luce con un mondo di gioco troppo scuro o slavato, come nel caso di Mafia 3.La potenza delle console e l’ottimizzazione dei giochi non sono gli unici elementi da tenere in considerazione, a quanto pare. Ricordiamo inoltre che una risoluzione maggiore e dettagli più definiti sono elementi più importanti a livello pubblicitario, quindi alle volte la scelta è “obbligata”.

Diteci, voi cosa ne pensate?

In attesa di PS5, possiamo divertirci con PlayStation 4 e le sue molteplici esclusive: la console è disponibile su Amazon.