PlayStation

PS5 ancora in mano ai bagarini, sottratte 2000 console

PlayStation 5 è stata, con ogni probabilità, uno degli oggetti tech più desiderati del 2020: fin dal lancio, avvenuto lo scorso 19 novembre, la console di Sony è stata pressoché introvabile nei negozi, tanto da essere venduta (anche per l’emergenza COVID-19) esclusivamente online per un certo periodo di tempo. La carenza di scorte, però, è stata solo una delle problematiche che hanno afflitto la PS5 in queste settimane, dato che, come spesso avviene in questi frangenti, diverse persone hanno approfittato della poca disponibilità per darsi al bagarinaggio e rivendere la macchina a prezzi folli, cosa che ha procurato ulteriori noie a Sony e soprattutto ai giocatori: il fenomeno, peraltro, sembrerebbe non essersi affatto arrestato nel 2021.

Se qualcuno sperava che simili grattacapi sarebbero stati confinati alle settimane di lancio e all’ultimo scampolo del 2020, dovrà probabilmente ricredersi: oggi, 19 gennaio, è infatti accaduto che un intero restock di PS5, composto da oltre 2000 console disponibili sul sito della catena britannica GAME, è andato completamente esaurito, ancora una volta per colpa dei bagarini. Come se non bastasse, i suddetti si sono addirittura vantati del colpaccio su Twitter, allegando conferme degli ordini e scrivendo che “continua a diventare più facile ogni volta”.

Ciò è probabilmente dovuto ai perversi meccanismi di rivendita, che fanno sì che quantità sempre maggiori di denaro vengano reinvestite nell’acquisto all’ingrosso di nuove console. L’account in questione, ovviamente, ha ricevuto decine di minacce da giocatori inferociti per non essere riusciti a prenotare una console, ed è stato reso privato dopo poche ore. “GAME Digital deve assolutamente fare qualcosa! Troppe persone che vogliono semplicemente acquistare una PS5 vengono fregate da questo branco di delinquenti!”, è la furiosa risposta di un utente. “Grazie per permettere ai bot di rovinare indisturbati alla gente l’acquisto di una console”, scrive un altro.

Il possesso delle PS5 da parte dei bagarini, in ogni caso, sarebbe stato confermato da tanti altri post che stanno circolando su Twitter in queste ore, che includono screenshot di conferma di ordini legati ognuno a più console. GAME, a quanto pare, non ha ancora introdotto il limite di una PlayStation 5 per account, e ciò ha permesso ai bot di agire indisturbati. A questo punto c’è da chiedersi se e quando quest’Odissea finirà, se con la promessa di una maggior disponibilità della console da parte di Sony o con opportuni aggiornamenti ai sistemi informatici di qualche catena al dettaglio, non più al passo coi tempi.

Qualora foste tra i fortunati in possesso di una PS5, ricordate che su Amazon potete trovare il remake di Demon’s Souls già scontato rispetto al suo prezzo di listino.