PlayStation 4

PS5: il logo è banale? Jim Ryan dice che non è importante

PS5 non ha ancora svelato il proprio aspetto ma durante il CES 2020 ha ottenuto un “volto”. Come infatti saprete, è stato svelato il logo ufficiale della nuova console un semplice “PS5” con uno stile grafico identico a quello di PS4. Nel giro di un paio di giorni l’immagine è divenuta virale e, su Instagram, ha ottenuto più like di qualsiasi altra immagine condivisa da una compagnia videoludica.

Il logo è un quindi un successo, anche se per molti si tratta di un design molto conservativo e banale. Durante un’intervista, però, Jim Ryan, CEO e Presidente di Sony Interactive Entertainment, ha spiegato che in realtà non è importante. L’obbiettivo è di dare “un senso di continuità tra i prodotti all’interno del brand PlayStation. Ciò che deve accadere è che chiunque deve vedere il logo e subito pensare: Quello è PlayStation.”

PS5 PlayStation 5 Logo nero

Inoltre, Ryan spiega che, dopo l’uscita di PS5, PlayStation 4 sarà comunque ancora una console rilevante e molto usata, quindi sarà importante che tutti si sentano parte di una sola community, non di due entità separate. “Ci sono più di 100 milioni di possessori di PlayStation 4, c’è una community là fuori. Abbiamo l’obbligo di mantenerli felici e interessanti nel mondo PlayStation.

Ricordiamoci inoltre, come già vi avevano indicato, che il logo di PS4 è in realtà un’evoluzione del secondo (e più importane) logo PS3; in realtà quindi si tratta di un vero progetto di continuità che prosegue da due generazioni. La scelta di Sony è perfettamente sensata: un logo particolare attirerebbe l’attenzione all’inizio, ma sul lungo termine creerebbe solo confusione. Ora non ci rimane altro da fare se non scoprire qual è l’aspetto delle confezioni dei giochi PS5: un fan ha già provato a fare un’ipotesi.

In attesa di PS5, possiamo divertirci con PlayStation 4: disponibile su Amazon a questo indirizzo.