PlayStation

PS5 in ritardo a causa di problemi con i chip AMD, secondo un report

Sony ha ormai confermato il periodo di uscita e il nome ufficiale di PS5, la next-gen che continuerà quanto fatto da PlayStation 4. Sappiamo che la macchina da gioco sarà disponibile nell’inverno 2020, ma ancora non abbiamo una data precisa, e nemmeno un mese. Ovviamente questo non impedisce agli appassionati di speculare che PlayStation 5 sarà rilasciata nel mese di novembre. Si tratta di una possibilità, ma un report di TweakTown afferma che la data di uscita potrebbe essere ritardata.

Le fonti del sito affermano che PS5 sarà rilasciata nel dicembre 2020. Pare che l’obbiettivo di Sony sia mettere in commercio la console in modo adeguato, sostenendo la richiesta di tutti gli acquirenti. Questo è reso più complesso dal fatto che serve molto tempo per ottenere i chip di AMD. La produzione di AMD fatica a rispettare le richieste di PS5 anche perché quest’ultima deve competere con Xbox Scarlett (che, per l’appunto, monta anch’essa chip di AMD) e le stesse CPU Ryzen di AMD.

PlayStation 5 PS5 PS4 PlayStation 4

Ovviamente è possibile che il report sia impreciso o che i piani di Sony cambino nel corso dei mesi, spingendola ad anticipare l’uscita anche a costo di dover lasciare qualche acquirente in più a bocca asciutta. Avrebbe molto più senso per la società rilasciare PS5 in tempo per il Black Friday, giorno nel quale si registrano le maggiori vendite.

Un’uscita a dicembre sarebbe anche una prima volta per Sony. PS4, PS4 Pro e PS3 sono state rilasciate a novembre, mentre PS1 e PS2, rispettivamente, sono uscite a settembre e ottobre. Il vero problema è che non potremo avere alcuna conferma ufficiale ancora per lungo tempo. Data di uscita e prezzo sono tra gli ultimi dettagli a essere condivisi, quindi è probabile che Sony sveli il tutto all’E3 2020, sempre ammesso che decida di prenderne parte e non lo salti come fatto con l’E3 2019. Esiste anche la possibilità che la società voglia creare un evento dedicato nello stesso periodo, o addirittura che faccia affidamento su uno State of Play. Voi cosa ne pensate?

In attesa di PS5, possiamo divertirci con PlayStation 4.