PlayStation 4

PS5, la partecipazione di Sony all’E3 2020 è ancora in dubbio

Il lancio di PS5 a fine anno potrebbe sembrare una buona occasione per Sony per tornare a partecipare all’Electronic Entertainment Expo (E3) dopo l’assenza nell’edizione del 2019. Secondo un’analisi del sito VGC che ha ascoltato alcuni esperti del settore, le possibilità che la casa giapponese sia di nuovo presente alla fiera di Los Angeles non sono altissime anche se non è escluso che Sony possa ancora negoziare un ritorno.

Secondo il sito, Entertainment Software Association (ESA), che si occupa dell’organizzazione, in questo momento dell’anno avrebbe già annunciato i propri piani per la nuova edizione se non fosse che la pianificazione dell’E3 2020 sta avendo qualche rallentamento a causa dei cambiamenti all’interno dello staff dopo che lo scorso anno avevano lasciato il CEO e altre figure chiave. Questa ristrutturazione interna potrebbe stare causando dei ritardi nelle trattative con Sony per portare PS5 alla fiera, un’ipotesi avvalorata dal fatto che la casa giapponese ha partecipato a tutte le edizioni dell’E3 prima dell’edizione dell’anno scorso.

E3

Secondo VGC, non ci sarebbe una posizione univoca tra le fonti sul fatto che Sony possa tornare. Il team che sta preparando l’evento Xbox, ad esempio, sembrerebbe dare per scontato che PS5 non sarà presente all’evento e quindi si sta muovendo di conseguenza. Oltre a questo, l’analista di Wedbush Securities Michael Pachter ha dichiarato a VGC di essere scettico sul ritorno di Sony all’E3. «Per quelle che sono le mie conoscenze, Sony non intende partecipare – ha detto – Penso sia un grave errore dato che la loro idea di “concentrarsi sugli utenti” andrebbe d’accordo con la partecipazione alla principale fiera del settore. Spero che possano cambiare idea ma sono scettico». C’è poi ovviamente un altro capitolo, ed è quello che riguarda la presentazione ufficiale di PS5. Secondo quanto ricostruisce VGC, basandosi sulle presentazioni delle ultime console sembra escluso che la presentazione possa avvenire all’E3 che negli ultimi anni non è mai stato il palcoscenico preferito dai produttori hardware per questo tipo di annunci. D’altronde Sony aveva presentato PS Vita (2011), PS4 (2013) e PS4 Pro (2016) in eventi separati.

Secondo l’editore di GamesIndustry.biz, Chris Dring, PS5 potrebbe essere rivelata in prossimità di GDC e PAX East, quindi tra fine febbraio e i primi di marzo. «A differenza di Xbox, PlayStation è stata molto silenziosa nel corso del 2019, anticipando qualche informazione minore della sua prossima console ma senza rivelare la maggior parte dei dettagli. Il risultato – ha detto Dring – è che l’attesa per la rivelazione di PS5 è altissima e anche annunci piuttosto comuni come il nome della console o la presentazione del logo finiscono per fare molto discutere».

The Last of Us 2 sarà uno degli ultimi titoli importanti per PlayStation 4 e potete preordinarlo su Amazon a questo indirizzo.