Tom's Hardware Italia
Xbox One

PS5 e Xbox Scarlett non innovano in alcun modo, meglio Stadia, secondo Platinum Games

PS5 e Xbox Scarlett non sembrano aver convinto il capo di Platinum Games, che le trova un "more of the same" e ritiene Google Stadia più interessante.

La nuova generazione di console si avvicina sempre di più ed è difficile trovare persone che non attendano l’arrivo di PS5 e Xbox Scarlett. Difficile ma non impossibile, infatti il capo di PlatinumGames, Atsushi Inaba, non è rimasto molto colpito da quello che è stato annunciato fino a questo momento.

Parlando ai microfoni di VGC, Inaba si è espresso sulla nuova generazione di console e sul perché non pensa che PS5 e Xbox Scarlett porteranno grandi cambiamenti all’interno dell’industria. Inaba ha affermato che le console non sono più degli hardware proprietari e quindi sono praticamente identiche, in seguito al fatto che usano chip già esistenti di altre società. Per questo motivo, Inaba non riesce a provare grande interesse per ciò che le due console offriranno.

Ecco le sue parole: “Sono okay. E con questo intendo dire che sono sicuro che eseguiranno i giochi più velocemente, che la grafica sarà migliore e forse sarà più semplice giocare con caricamenti più rapidi, è ottimo per il consumatore. Ma è un “more of the same”, a essere onesti, rispetto alle precedenti generazioni. Non è nulla di innovativo o incredibile, se volete la mia opinione.”

Ha continuato affermando: “L’hardware era solamente composto da chip proprietari che non potevi trovare nei PC. Ora li guardi e vedi che stanno prendendo cose che già esistono. Lo Switch, ad esempio, è un Tegra che già esisteva e le altre console usano chip e schede grafiche simili a quelle PC, forse leggermente personalizzate. Nulla di tutto questo le rende uniche a livello hardware.

Per questo motivo, Inaba è molto più eccitato da Stadia che porta nuove idee e tecnologie. “È difficile eccitarsi per cose che già esistono, ma che sono state ripensate per certe finalità. Per questo, dal mio punto di vista, cose come le piattaforme cloud rappresentano un’innovazione; sono piattaforme che possono farmi divertire e che mi danno l’idea di un vero cambiamento.

Certo, Inaba non sta considerando tutto il lato software e servizi offerti con le console, ma sul piano puramente hardware il suo discorso è comprensibile. Voi cosa ne pensate? Condividete la sua opinione?