PlayStation

PS5 vs Xbox Series X, specifiche tecniche a confronto

Anche Sony, dopo lunga attesa, ha aperto il sipario su PS5, svelandoci varie informazioni come l’SSD, la retrocompatibilità e l’audio engine di nuova generazione. Ovviamente, la parte più interessante sono le specifiche tecniche, le quali ci permettono di vedere in un sul colpo la qualità della console e, sopratutto, fare un confronto diretto con quanto annunciato da Microsoft per Xbox Series X. In una “battaglia” PS5 vs Xbox Series X, chi uscirebbe vincitore?

Prima di tutto, vediamo le specifiche tecniche di PS5:

  • CPU: 8x Zen 2 Cores at 3.5GHz
  • GPU: 10.28 TFLOPs, 36 CUs at 2.23GHz (frequenza variabile)
  • Architettura GPU: RDNA 2 personalizzata
  • Memoria: 16GB GDDR6/256-bit
  • Larghezza di banda della memoria: 448GB/s
  • Spazio d’archiviazione interno: Custom 825GB SSD
  • Throughput I/O: 5.5GB/s (Raw), 8-9GB/s (Compresso)
  • Spazio d’archiviazione espandibile: NVMe SSD Slot
  • Spazio d’archiviazione esterno: supporto ad HDD USB
  • Lettore ottico: 4K UHD Blu-ray Drive

Vediamo invece i dettagli delle specifiche tecniche di Xbox Series X:

  • CPU: 8 core Zen 2, 3,8 GHz (3,6 GHz con SMT)
  • GPU: 12 TFLOPS, 52 CU a 1825 MHz, architettura RDNA 2 personalizzata
  • Dimensione del die: 360,45 mm2
  • Processo produttivo: 7nm enhanced di TSMC
  • Memoria: 16 GB GDDR6
  • Larghezza di banda della memoria: 10 GB a 560GB/s, 6 GB a 336 GB/s
  • Throughput I/O: 2,4 GB/s (raw), 4,8 GB/s (compresso)
  • Spazio d’archiviazione interno: SSD NVMe personalizzato da 1 TB
  • Spazio d’archiviazione espandibile: schede d’espansione da 1 TB
  • Spazio d’archiviazione esterno: supporto ad HDD USB 3,2
  • Lettore ottico: Blu-Ray 4K UHD
  • Obiettivo prestazionale: 4K a 60 FPS – fino a 120FPS

Qua invece potete trovare la comparazione diretta.

PlayStation 5 Xbox Series X
CPU 8x Zen 2 Core a 3.5GHz (frequenza variabile) 8 core Zen 2, 3,8 GHz (3,6 GHz con SMT)
GPU 10.28 TFLOPs, 36 CUs a 2.23GHz (frequenza variabile) RDNA 2 12 TFLOPS, 52 CU a 1.82 GHz RDNA 2
Processo produttivo 7nm 7nm enhanced di TSMC
RAM 16 GB GDDR6  16 GB GDDR6
Larghezza di banda RAM 448GB/s 10 GB a 560GB/s, 6 GB a 336 GB/s
Throughput I/O 5.5GB/s (Raw), 8-9GB/s (Compresso) 2,4 GB/s (raw), 4,8 GB/s (compresso)
SSD Custom 825GB SSD 1 TB SSD NVMe
Espansione NVMe SSD Slot Schede d’espansione proprietarie 1TB
Lettore Blu-Ray 4K UHD Blu-Ray 4K UHD

Messi da parte elementi ovvi come il lettore ottico o il supporto a a HDD esterni, possiamo notare le prime grandi differenze tra PS5 e Xbox Series X. La GPU di PS5 ha meno Compute Unit rispetto a quella di Xbox Series X, ma la frequenza maggiore delle CU dovrebbe in qualche modo compensare (o quantomeno ridurre) la differenza prestazionale. Sony ha però comunicato che la frequenza di 2,23 GHz è variabile: non sappiamo se questo significhi che, similmente a come funziona la GPU di un normale computer, quella di PS5 salirà a 2,23 GHz solamente sotto massimo carico o se, al contrario, viaggerà a 2,23 GHz con carichi leggeri e scenderà con quelli più pesanti, per evitare ad esempio problemi di surriscaldamento.

Come molti supponevano, la quantità di memoria delle due console è sostanzialmente identica, ma non si può dire lo stesso del funzionamento. Per quanto riguarda PS5 abbiamo 16GB di memoria su un bus da 256 bit a una frequenza di 14Gbps, per un bandwidth totale di 448 GB/s. Xbox Series X invece divide i suoi 16GB di memoria, offrendo 10GB a una frequenza di 14Gbps su un bus da 320 bit (per un bandwidth totale di 560 GB/s) e 6GB anch’essi su un bus da 320 bit, ma a una frequenza di 8,4Gbps, per un bandwidth totale di 336 GB/s. Queste differenze sicuramente andranno ad influire sulle prestazioni delle due console.

playstation 5 e xbox series x

Per quanto riguarda invece il Throughput I/O, PS5 può vantare 5.5GB/s (Raw), 8-9GB/s (Compresso) rispetto a 2,4 GB/s (raw), 4,8 GB/s (compresso) di Xbox Series X. Ovviamente le specifiche tecniche ci permettono di avere un’idea della qualità di PS5 e Xbox Series X, ma potremo capire in che modo gli sviluppatori saranno in grado di sfruttarle con i giochi di nuova generazione solo quando potremo vederli in azione. Speriamo che l’attesa non sia troppo lunga.