PlayStation

PS5 e Xbox Series X: l’SSD è l’elemento più importante per gli open world secondo Torn Banner

PS5 e Xbox Series X arriveranno a fine anno e molti sviluppatori sono ormai al lavoro su nuovi giochi o, almeno, hanno familiarità con le novità in arrivo. Quando si ha occasione di parlare con un team, quindi, è inevitabile chiedere qual è la sua visione della next-gen: è proprio quello che è accaduto recentemente a WCCFTech, che ha potuto porre qualche domande a Torn Banner Studios, sviluppatore di Chivalry 2.

Steve Piggot -President/Lead Gameplay Designer-, quando gli è stato chiesto in modo particolare degli SSD, ha risposto: “Non del tuto sicuro di cosa sia stato detto sulle console e so più di quanto detto al pubblico probabilmente quindi… diciamo che ne siamo molto interessati. Penso che sia un grande passo in avanti.

PS5 PlayStation 5 Logo nero

Alle sue parole ha fatto seguito Alex Hayter, Brand Director. Ecco in traduzione il suo commento: “Stiamo parlando solo di Chivalry 2 su PC oggi, ovviamente, ma siamo sempre attenti a quello che succede nell’industria. Penso che sia eccitante vedere la direzione che ogni editore prenderà, sia che si tratti di Microsoft, di Sony, di Nintendo o di Google Stadia. Amiamo questa industria e le persone che giocano molti giochi, sarà bello vedere cosa verrà realizzato.

Piggot ha infine aggiunto che: “[I miglioramenti concessi dal SSD] dipendono molto dal tipo di gioco. Ci sono alcuni titolo che non ne trarranno grande beneficio, ma se hai un titolo basato sullo streaming o sull’open world, allora farà veramente la differenza.

Pare quindi che, come già suggerito da altri sviluppatori, l’SSD aiuterà molto nei giochi più ampi: si tratta di una conclusione più che logica, visto che parliamo di opere che devono costantemente caricare ambienti spaziosi e densi di poligoni. Speriamo di vedere in azione il prima possibile titoli per PS5 e Xbox Series X.

In attesa di PS5 e Xbox Series X, possiamo divertici con PlayStation 4 e Xbox One, entrambe disponibili su Amazon.