Tom's Hardware Italia
Giochi PC

Quake Champions abbandona le loot box

Quake Champions fa un passo in avanti ed elimina le loot box, proponendo un sistema free-premium in stile Fortnite. Ecco tutti i dettagli!

Il free-to-play Quake Champions ha deciso di eliminare le loot box e di passare a un sistema di progressione più chiaro e lineare per i proprio campioni, introducendo un Pass di Battaglia in stile Fortnite.

Si tratta di una scelta comprensibile, visto che l’attuale gestione delle ricompense di Quake Champions è abbastanza complessa. Ci sono scrigni, zaini, frammenti e rune all’interno di una struttura esageratamente fondata sulla casualità. Chiunque non abbia mai potuto soffrire questa impostazione sarà contento di sapere che (quasi) tutto verrà spazzato via come neve vecchia con l’update di dicembre.

Andre Carlos, comunity manager, ha affermato:

Nel nostro update di dicembre, cambieremo completamente l’economia di gioco, introdurremo un nuovo modo per salire di livello e sbloccare delle ricompense semplicemente giocando e completando le sfide giornaliere e settimanali. Elimineremo la casualità dalle ricompense, renderemo la valuta in-game molto più utile e ci sarà molto da sbloccare.

Potete vedere il tutto nel video qui sotto:

Il nuovo Pass di battaglia, esattamente come in Fortnite, cambierà all’inizio di ogni nuova stagione: la prima delle quali durerà tre mesi. Anche acquistando in ritardo il Pass, si otterranno tutte le ricompense legate ai livelli precedenti al proprio. Tutti i tipi di loot box in vostro possesso, ovviamente, non spariranno nel nulla: alcune potranno essere ancora aperte mentre altre si trasformeranno.

Per ora non c’è una data precisa, ma l’aggiornamento avverrà durante il mese corrente. Voi cosa ne pensate? Siete contenti che Quake Champions abbia abbandonato le loot box e sia passato a un sistema free e premium?

Quake Champions non significa solo videogames, ma anche fumetti: li avete già letti?