Tom's Hardware Italia
Giochi PC

Recensione Dead Cells, un piccolo capolavoro indipendente

Dead Cells Sviluppatore: Motion Twin Editore: Motion Twin Data di uscita: 07/08/2018 Provato su: Nintendo Switch Disponibile su:  ps4 xbox One switch pc acquista Dead Cells non è un semplice videogioco che troviamo sugli scaffali, ma si tratta di un piccolo capolavoro che racchiude delle meccaniche attualmente sottovalutate e soprattutto dimenticate. I generi metroidvania e rogue-like, infatti, stanno tornando […]

Dead Cells

dead cells box
Sviluppatore: Motion Twin
Editore: Motion Twin
Data di uscita: 07/08/2018
Provato su: Nintendo Switch
Disponibile su:  ps4 xbox One switch pc

acquista

Dead Cells non è un semplice videogioco che troviamo sugli scaffali, ma si tratta di un piccolo capolavoro che racchiude delle meccaniche attualmente sottovalutate e soprattutto dimenticate. I generi metroidvania e rogue-like, infatti, stanno tornando in auge per la loro capacità di portare all'esaurimento le menti di tutti gli appassionati di questi due generi. 

Tra le produzioni che godono di queste caratteristiche e sono state recentemente pubblicate troviamo Hollow KnightGuacamelee 2! e altri titoli molto caratteristici.

Prima di passare alle argomentazioni è doveroso sottolineare che la produzione in questione è stata sviluppata da Motion Twin, un team  indipendente composto da pochi membri. Dead Cells, inoltre, ha compiuto il suo primo debutto su Steam con il programma Early Access e successivamente è diventato compatibile per PS4, Xbox One, Nintendo Switch, Linux e Mac. 

I Non-Morti risorgono sempre…

Dead Cells è un videogioco a scorrimento orizzontale e verticale capace di mettere insieme tre generi completamente differenti. Stiamo parlando delle meccaniche metroid-vania, rogue-like e anche un pizzico di souls-like per completare al meglio un gameplay sulla carta semplice, ma nella realtà complesso e strutturato. 

2018071622121100 3A2955F9D12BBF56D01A07205E7F1E1D
Negli Alloggi di Pringionieri saranno presenti tutte gli armamenti e potenziamenti sbloccati durante l'intera avventura sotto forma di oggetti da collezione.

Durante i primissimi passi, gli utenti saranno alle prese con un breve tutorial dove sono mostrate le caratteristiche principali del gioco. I comandi di gioco sono semplici da apprendere e soprattutto da padroneggiare. Inoltre, in queste fasi iniziali, i giocatori devono iniziare a prendere confidenza con il timing degli avversari, delle schivate e quello delle proprie armi. Gli sviluppatori hanno anche prodotto degli armamenti davvero utili – come bombe o trappole – che offrono ulteriori soluzioni. In alcuni casi essi sono quasi indispensabili per  il proseguimento dell'esplorazione

Negli alloggi dei prigionieri – primo livello di questo titolo – le avversità sono davvero poche, ma in alcune situazioni si possono incontrare dei grattacapi insuperabili.

Una volta superata la consueta fase iniziale, gli utenti inizieranno a scoprire il mondo congegnato dagli sviluppatori di Motion Twin. Le regole del gioco sono abbastanza semplici e – come specificato in precedenza – sposano pienamente le meccaniche di tre generi. La natura metroid-vania è facilmente intuibile dal fatto che tutto il gameplay è legato alla progressione delle armi e del personaggio. La progressione, naturalmente, consente al giocatore di sconfiggere i nemici semplici, quelli di rango élite e i boss. 

Gli zombie di rango élite si differenziano da quelli semplici per una serie di abilità caratterizzanti. Questi particolari avversari, infatti, hanno la facoltà di attaccare con maggiore velocità, forza e sono dotati anche di teletrasporto o di altre diavolerie.

Dead Cells racchiude all'interno di un sistema di gioco complesso alcune meccaniche rogue-like. La mappa di gioco, infatti, è piena di elementi iconici di questo genere di videogiochi come rune di teletrasporto, vicoli apparentemente ciechi oppure rampicanti. Questo titolo inoltre si avvale di un sistema runico che permette al personaggio principale di ottenere bonus permanenti (un esempio è la runa per accedere alla sfide giornaliere) o temporanee (sbloccabili attraverso combo micidiali). 

2018080302230900 3A2955F9D12BBF56D01A07205E7F1E1D
2018072622160500 3A2955F9D12BBF56D01A07205E7F1E1D
2018072714065200 3A2955F9D12BBF56D01A07205E7F1E1D
2018072817144900 3A2955F9D12BBF56D01A07205E7F1E1D

Passiamo all'ultimo elemento principale del gameplay del titolo di Motion Twin, la compagine souls-like. Quest'ultimo elemento è meno imponente rispetto a quelli analizzati precedentemente perché si concentra solo nel sistema di combattimento (Capitan ovvio ndR). Il giocatore deve, difatti, fare affidamento ad accovacciate, parate e alle abilità intrinseche delle armi per sconfiggere il nemico. 

Combattere in questo videogioco è estremamente divertente al contempo appagante. Come specificato prima, tutti gli avversari godono di differenti abilità e per abbatterli sarà necessario tempismo e un pizzico di pazienza. Tutti gli armamenti, infine, godono di proprie unicità e alcune di esse possono donare ulteriori soddisfazioni se utilizzate nel modo giusto. L'unica nota stonata è rappresentata dagli scudi che riteniamo meno importanti rispetto a spade, lance e archi. 

La progressione delle cellule non è lineare…

Le avventure di Dead Cells sono particolarmente turbanti, soprattutto durante le primissime esplorazioni nella prigione oppure nelle fasi iniziali di un nuovo livello dove si incontrano nuovi nemici. I neofiti di questo genere potrebbero trovarsi in grossissime difficoltà dettate dal fatto che la storia non è strutturata in modo progressivo. Per raccontarvi questo aspetto è necessario tornare alle fasi d'azione di questo titolo. 

2018072021584500 3A2955F9D12BBF56D01A07205E7F1E1D

L'obiettivo principale è quello di superare tutte le insidie delle mappe di gioco. Alla morte del personaggio, l'anima ritorna negli Alloggi dei Prigionieri (perdendo l'intero raccolto, se non si possiede l'abilità di recupero dell'oro) per riprendere vita con un nuovo corpo e ricominciare l'intera avventura. Durante le fasi d'azione, il giocatore deve necessariamente raccogliere le cellule per sbloccare nuove armi, potenziamenti e bonus. Gli armamenti, inoltre, si differiscono per livello e grado di rarità (quest'ultimo aspetto è casuale come le mappe di gioco d'altronde). 

Per aumentare il livello della nostra cellula morta è necessario trovare la Pergamena del Potere. Esistono diversi tipi di pergamena, ma ognuna di esse permette di aumentare uno o più parametri del personaggio – Forza, Tattica e Sopravvivenza. La scelta è molto importante perché influenza inevitabilmente l'avventura, difatti scegliendo la brutalità aumenta le statistiche le armi contrassegnate da un quadratino di color rosso; stesso discorso vale per gli altri potenziamenti (viola per la tattica e verde per la sopravvivenza). 

Gli sviluppatori hanno realizzato un buon sistema di progressione attraverso dei comodi hub posizionati tra un livello e l'altro. In queste particolari strutture, l'utente può inizialmente spendere le cellule raccolte per sbloccare nuovi potenziamenti oppure equipaggiare delle mutazioni (si trattano di bonus passivi); successivamente saranno presenti anche la forgia – con la quale sarà possibile riforgiare l'abilità secondaria di un arma o potenziarla – e altre stazioni molto importanti.

In basso a destra della schermata di gioco è presente un contatore che misura il minutaggio del giocatore. Un secondo obiettivo di quest'ultimo è quello di concludere un livello nel minore tempo possibile per accedere a cunicoli apparentemente bloccati, collocati all'inizio di una mappa. In questi luoghi saranno presenti molte gemme e delle stazioni che contengono una pergamena del potere e cellule.

Dead Cells tutto sommato non ha un filo conduttore che permette a un utente di raggiungere la fine del gioco, ma dona la massima libertà per concludere tutte le sfide proposte

Gli sviluppatori hanno incrementato l'intera esperienza con una modalità di creazione di livelli e con una perfetta integrazione con Twitch che consentirà a ciascun spettatore di aggiungere un pizzico di difficoltà allo streamer. Alcuni spettatori – scelti casualmente dall'estensione di Dead Cells su Twitch – saranno in grado di decidere quando il giocatore può curarsi o rifiutare la richiesta di quest'ultimo. Il pubblico ha anche la facoltà di lodare, consigliare una via di fuga e persino lanciare un attacco finale di un boss attraverso semplici comandi in chat. 

Che bella l'arte dei pixel…

Uno degli aspetti più interessanti di Dead Cells è certamente il suo comparto grafico. Gli sviluppatori – nelle fasi iniziali di progettazione – hanno optato per una grafica bidimensionale fatta interamente di pixel. Il risultato finale premia senza ombra di dubbio gli sforzi del team di sviluppo. 

2018071621593500 3A2955F9D12BBF56D01A07205E7F1E1D

Le mappe e tutti gli elementi di gioco sono caratterizzati da colori e da uno stile artistico univoco per stage. Una volta addentrati nelle Fogne Tossiche è semplice riscontrare un ambiente malsano, tetro e losco; mentre nei Bastioni la situazione è differente a testimonianza del cambiamento architettonico e dell'ecosistema. L'avventura, inoltre, è accompagnata da una colonna sonora di buon livello e lo stesso discorso vale per tutti gli effetti sonori derivanti da sciabolate e attacchi magici

L'ultimo aspetto da trattare è il comparto tecnico (sempre uno dei punti più difficili da testare in questa tipologia di prodotti ndR). Dead Cells gode di prestazioni tutto sommato stabili su Nintendo Switch, ma soffre di rarissimi cali di frame-rate che si verificano in modo totalmente casuale. L'unico difetto che segnaliamo è l'input lag, infatti durante i combattimenti più ostici – con molti nemici alle nostre calcagna -, il personaggio fatto di cellule non risponde prontamente alle nostre sollecitazioni sui Joy-Con; questo potrebbe creare qualche difficoltà aggiuntiva, soprattutto nelle situazioni in cui la vita scarseggia. 

 

Dead CellsSwitch

PROScenario unico e ambientazioni superlative; tantissime armi per venire incontro alle preferenze dei giocatori; sistema di combattimento di carattere; Graficamente superbo; Difficile e allo stesso tempo allettante come pochi; Esperienza videoludica che offre molte ore di divertimento.
CONTRONecessita di moltissima pazienza durante le primissime esplorazioni; Input lag leggermente fastidioso in alcune situazioni, soprattutto in quelle frenetiche.
VERDETTODead Cells non è un videogioco semplicissimo da raccontare e da recensire ma, dopo molte ore di gioco, è riuscito a convincerci per le sue meccaniche strutturate e ben congegnate. Inizialmente l'avventura può sembrare difficile e legnosa, tuttavia l'esperienza generale risulta – nel medio periodo – bella e appagante, nonostante alcune problematiche legate all'imput lag. Questo titolo, inoltre, offre un comparto grafico con i fiocchi, capace di sorprendere tutti gli appassionati. L'acquisto non è semplicemente consigliato: oseremo dire assolutamente consigliato.
9,3

Tom's Consiglia

Dead Cells purtroppo non è disponibile in formato fisico, di conseguenza potete acquistarlo con le offerte di Humble Bundle.