Tom's Hardware Italia
Nintendo Switch

Recensione Mario Tennis Aces, Idraulici a Wimbledon

Mario Tennis Aces Sviluppatore: Camelot Editore: Nintendo Data di uscita: 22 Giugno 2018 Provato su: Nintendo Switch Disponibile su:  switch  acquista Dopo aver gareggiato nel breve torneo online, disputatosi I primi Quattro giorni di Giugno, e aver testato per un paio di ore l'inedita, e stravagante, modalità Avventura è giunto infine il momento della resa dei conti per […]

Mario Tennis Aces

91lZ+3RNyEL  SL1500
Sviluppatore: Camelot
Editore: Nintendo
Data di uscita: 22 Giugno 2018
Provato su: Nintendo Switch
Disponibile su:  switch 

acquista

Dopo aver gareggiato nel breve torneo online, disputatosi I primi Quattro giorni di Giugno, e aver testato per un paio di ore l'inedita, e stravagante, modalità Avventura è giunto infine il momento della resa dei conti per Mario Tennis Aces. A tre anni di distanza dal precedente, e mediocre, Mario Tennis: Ultra Smash i ragazzi di Camelot ripropongono, per l'ottava volta, il loro brand più celebre puntando tutto sullo svecchiamento e la stratificazione di un gameplay che cominciava a risultare stantio e poco innovativo. Con un focus maggiore verso l'esperienza single player, e una rinnovata componente online che promette di far gioire gli amanti dei giochi competitive, le motivazioni per far imbracciare nuovamente le racchette agli abitanti del regno dei funghi ci sono tutte, cosi come le premesse per un risultato sorprendente e inaspettato.

La Racchetta dell'Infinito

In un'isola senza nome, dove il Tennis è lo sport nazionale praticato da tutti gli abitanti, una leggenda narra che Lucigna, la malvagia racchetta senziente in grado di possedere le persone, sia stata rinchiusa in una stanza segreta di un antico tempio. Solarius, il reggente che diede il nome al sacro luogo, prese questa solenne decisione per terminare il periodo di tirannia che questo soprannaturale attrezzo sportivo pose sugli abitanti dell'isola. Per contrastarne l'infinita potenza, il saggio Solarius, sradicò dalla racchetta le cinque pietre del potere e le nascose in altrettanti luoghi dimenticati dell'isola. L'antica Leggenda si conclude asserendo che se mai Lucigna riuscirà a ricongiungersi con le pietre del potere, il suo potere al pari di una divinità getterà di nuovo gli abitanti dell'isola in un lungo periodo di sofferenza e tirannia. 

2018061012102100 BA8E0FCB931BBA7F76DCA06732EF9A07
2018061012103800 BA8E0FCB931BBA7F76DCA06732EF9A07

Questo breve cappello, che fa pubblicamente il verso alla celebre saga del Guanto Dell'Infinito, altro non è che l'incipit dal quale parte l'arco narrativo di Mario Tennis Aces. Wario e WaLuigi, mentre gli abitanti del Regno dei Funghi saranno impegnati in un torneo tennistico, irromperanno nel Tempio di Solarius alla ricerca di preziosi tesori, ridestando accidentalmente Lucigna.

Sotto il controllo dalla malvagia racchetta, si recheranno alla Marinarena durante i festeggiamenti conclusivi del torneo gettando nel caos gli abitanti, permettendo a Lucigna di possedere anche lo sventurato Luigi e dileguandosi alla ricerca delle cinque pietre del potere. Starà al povero Mario partire, assieme al fedele Toad, per una corsa contro il tempo per fermare le mire di conquista di Lucigna, salvare suo fratello e riportare la pace nell'isola che fa da scenario all' innovativa modalità avventura di Mario Tennis Aces.

DfV12CHUwAANMDV

La struttura della modalità Avventura di Mario Tennis Aces, con una World Map che richiama i platform dedicati al celebre idraulico, ci aveva impressionato positivamente durante la nostra preliminare analisi. L'idea di mischiare match tennistici, boss battle e sfide di differente tipologia, il tutto con elementi blandi trapiantati dal mondo degli RPG, offre un risultato finale sicuramente innovativo e coraggioso allo stesso tempo. Gli imprevisti posti durante le partite, che in Mario Tennis Aces prendono il posto dei canonici livelli, si rivelano una soluzione divertente e in grado di variegare un esperienza di gioco altrimenti troppo monotona e ridondante.

Ritrovarsi a dover effettuare slice di precisione fra i passanti di una stazione, per evitare che la palla venga deviata dalla sua traiettoria, o evitare degli specchi incantati, posti sopra la rete, che rispedirebbero un top spin nel nostro campo, rendono sicuramente ogni match diverso e interessante. Purtroppo a minare questo sistema di "imprevisti" troviamo un'intelligenza artificiale non perfetta e che patisce parzialmente di un indesiderato "effetto elastico"

Gli avversari troppe volte non mostreranno il loro reale potenziale se non in sparuti, e imprecisati, momenti nei quali tenderanno a mettere a segno due, tre punti consecutivamente palesando una tecnica al limite dell'invincibile, per poi quietarsi nuovamente e accusare, quasi passivamente i nostri colpi. Inutile dirvi che ciò renderà molto meno stimolante la progressione all'interno della modalità Avventura, rendendo le partite dei semplici divertissement che offriranno una vera sfida solo randomicamente in base all'umore dell'intelligenza artificiale avversaria.  

2018061820024200 BA8E0FCB931BBA7F76DCA06732EF9A07
DfV2e8ZUYAIo z8
2018061011373300 BA8E0FCB931BBA7F76DCA06732EF9A07

Restano indubbiamente il picco più alto di tutta la produzione le Boss Battle presenti in Mario Tennis Aces. Con una meccanica ben stratificata i ragazzi di Camelot sono riusciti a rendere credibili e perfettamente contestualizzati questi eventi che decretano la conclusione di un'area di gioco. Ogni Boss presente avrà una barra vitale e un numero variabile di cuori. Effettuare scambi tennistici contro il temibile avversario ne ridurrà l'energia gradatamente fino a stordirlo e permettere a Mario di colpirlo con Colpo Intenso, o speciale, nel suo punto debole, eliminando uno dei cuori. A decretare la sconfitta del celebre idraulico ci sarà un timer a cui verranno sottratti 5 secondi ogniqualvolta uno scambio non andrà a segno o verrà colpito da un attacco del boss.

Eh si… avete letto bene! Ognuno di questi temibili avversari di fine area, infatti, potrà colpirvi sia durante gli scambi, che in una mini fase che comincerà non appena gli leverete un cuore e dove dovrete evitare, usando il Colpo Tecnico, degli oggetti che vi verranno lanciati contro. Seppur le meccaniche e la struttura dei vari Boss rimangono similari nella maggioranza degli scontri, siamo indubbiamente di fronte al momento più divertente e innovativo dell'intero pacchetto single player, nonché a un ottimo esempio di level design ibrido e funzionale

2018061820135400 BA8E0FCB931BBA7F76DCA06732EF9A07
2018061813541900 BA8E0FCB931BBA7F76DCA06732EF9A07

A concludere il ventaglio di attività offerte dalla modalità Avventura troviamo dei livelli sfida, opzionali o obbligatori, che richiederanno un certo quantitativo di dimestichezza con alcune delle tecniche tennistiche a disposizione del giocatore per terminare i compiti più disparati entro un tempo limite preposto. Effettuare un numero predefinito di scambi con un Boo, risolvere enigmi a tempo che richiederanno l'uso di una tecnica specifica o eliminare un numero predefinito di avversari con colpi di precisione, rendono queste sfide apparentemente sempre varie e differenti, nonché gli conferiscono indubbiamente il titolo di momenti più difficili dell'intero pacchetto.

Purtroppo, però, convogliare la totalità del tasso di sfida in questi livelli dalle meccaniche ridondanti, li rende meno stimolanti sulla lunga distanza portando il giocatore a evitarli completamente e appianando il tasso di sfida, dell'intera modalità Avventura, approssimativamente attorno alla metà della sua durata. Il poco impatto che gli elementi RPG, e le varie tipologie di racchette sbloccabili completando le sfide, hanno effettivamente inciso sul progredire nella campagna per giocatore singolo, inoltre, rende ancor meno stimolante il ripetere determinati livelli per guadagnare punti esperienza relegando questa interessante meccanica accessoria a mero escamotage contenutistico privo di spessore. 

DfV2nnCU8AIWWaX

La modalità Avventura di Mario Tennis Aces, in conclusione, si rivela sicuramente innovativa, divertente e longeva. La decina di ore necessarie per il suo completamento e l'ottimo level design proposto da ragazzi di Camelot, offrono un'esperienza indubbiamente "singolare" e affascinante nelle sue prime fasi. Un evidente sbilanciamento del livello di difficoltà, delle meccaniche simil RPG vagamente accennate e un lieve senso di tedio dato dalla ridondanza del gameplay, però, non riescono a farla brillare per ingengo e inventiva dall'inizio alla fine. Resta inconfutabile che stiamo, comunque, parlando di un titolo tennistico e che quindi non possiamo che elogiare il lavoro svolto dai ragazzi di Camelot.

2018061820202600 BA8E0FCB931BBA7F76DCA06732EF9A07

Racchette e Funghi

Uno degli elementi su cui Nintendo ha puntato maggiormente in Mario Tennis Aces è la stratificazione delle meccaniche di gioco, cercando di proporre un gameplay in grado di mantenere la sua iconica natura arcade strizzando l'occhio al settore competitivo. E indubbiamente il lavoro svolto dai ragazzi di Camelot si è rivelato inopinabile da questo punto di vista. La rosa di tecniche base, con cui iniziare a competere sulla terra rossa, permette di compiere Top Spin, Slice e Colpi Piatti utilizzando Y, B e A. Con l'utilizzo dello Stick sinistro, oltre a muovere il giocatore sul campo, si potrà definire la traiettoria della pallina mentre una doppia pressione rapida di uno dei tasti azione, oltre a imprimere maggior potenza al colpo, imporrà un'accentramento della traiettoria per rebilanciare la velocità di alcune azioni di gioco troppo dinamiche e concitate. Al tasto X, infine, vengono assegnati i pallonetti e le smorzate, in base alla direzione decisa tramite lo stick sinistro, chiudendo così il ventaglio di tecniche fondamentali per poter intraprendere un match. 

Schermata 2018 06 20 alle 13 20 51

Su queste semplici, e solide, fondamenta sono state introdotte delle meccaniche maggiormente arcade, basate sull'inedita barra di energia, atte a stravolgere completamente l'azione di gioco e stratificare ulteriormente il gameplay. Una breve pressione dello stick destro, verso una direzione qualsiasi, permetterà di effettuare uno spostamento rapido sul campo, con una movenza univoca per ogni personaggio, per rispondere a tiri altrimenti irraggiungibili con le movenze standard.

Questa azione, che prende il nome di Colpo Tecnico, se eseguita perfettamente a tempo incrementerà esponenzialmente la barra di energia del vostro tennista ma se verrà effettuata in ritardo o, nella peggiore delle ipotesi, a vuoto, ne prosciugherà una porzione. La pressione prolungata di uno dei tasti dedicati a Top Spin, Slice e Colpi Piatti, inoltre, conferirà non solo maggior potenza ai vostri tiri ma vi permetterà di aumentare la vostra energia colpo dopo colpo. Una serie di scambi potenti e veloci fra voi e il vostro avversario inizierà a far apparire un ologramma a forma di stella su entrambe le sponde del campo.

2018061813165200 BA8E0FCB931BBA7F76DCA06732EF9A07

Questa icona luminosa, oltre a indicare dove atterrerà la pallina, vi permetterà di rispondere con un Colpo Intenso. Se la vostra barra dell'energia sarà piena per almeno un terzo del suo totale, potrete semplicemente appostarvi all'interno della stella e, con la pressione del tasto R, sferrare questo tiro devastante. Spostando l'azione di gioco in prima persona e, offrendo un mirino dotato di countdown, potrete scegliere celermente in quale punto del campo scagliare il vostro colpo. Con la stessa meccanica, inoltre, potrete utilizzare i Colpi Speciali. Quando la barra della vostra energia sarà completamente piena potrete rispondere a uno scambio, con la pressione del tasto L, con questo tiro dall'impatto deflagrante. Una breve animazione, univoca per ogni personaggio, farà da apripista nuovamente al precedente mirino che vi permetterà di decidere in che porzione del campo avversario piazzare la pallina.

2018061813382300 BA8E0FCB931BBA7F76DCA06732EF9A07
2018061813295000 BA8E0FCB931BBA7F76DCA06732EF9A07

Queste tecniche basate sul sapiente utilizzo della barra dell'energia, però, non risultano incontrastabili per quanto si rivelino degli ottimi "gamechanger". In qualsiasi momento del match, difatti, tramite la pressione prolungata del tasto R potrete rallentare il tempo per spostarvi velocemente sulla superficie di gioco al costo di un celere e costante consumo della vostra barra di energia. Questa manovra estrema vi permetterà di spostare rapidamente il vostro personaggio e, grazie alla velocità di gioco dimezzata, provare a intercettare e contrastare i colpi intensi e speciali. Una risposta tardiva, o anticipata, potrebbe però rendere vana la vostra manovra risultando in un consumo eccessivo della vostra energia e in una racchetta distrutta dal colpo avversario.

Viene da se che l'uso di queste manovre offensive e difensive, e un numero predefinito di racchette a disposizione prima di perdere il match a tavolino, si riveli una componente dall'alto tasso strategico che richiederà al giocatore di osservare costantemente entrambi i livelli di energia prima di decidere come usufruire di queste meccaniche durante le partite. A tutte queste azioni di gioco dobbiamo aggiungere una cura estrema di dettagli quali la risposta delle palline (in termini di velocità e rimbalzo) a seconda del terreno di gioco su cui si svolge la partita, la diversificazione dei personaggi in base alle loro categorie e tutta una serie di micro-meccaniche che richiedono una curva di apprendimento lunga e costante per essere padroneggiate al meglio dal giocatore. Seppur durante gli scontri con la CPU abbiamo potuto constatare un abuso di Colpi Intensi e Speciali sarà molto interessante vedere come i giocatori spremeranno il complesso gameplay di Mario Tennis Aces durante le partite online. 

IL REGNO DEI TENNISTI

Il Roster di Mario Tennis Aces si presenta omogeneo e ben strutturato. I sedici personaggi iniziali presentano tutti delle qualità affini a una delle cinque categorie in cui sono suddivisi. Dai versatili Mario e Luigi (adatti per un controllo di campo a 360° senza picchi di eccellenza in nessuna tecnica), alla furbizia di Rosalina e Boo (caratteristica che permette di conferire un'effetto di curvatura della traiettoria di tutti gli Slice), tutti i personaggi inclusi nel gioco presentano delle peculiarità che, pur non sembrando impattanti durante i match contro la CPU,  andranno sicuramente analizzati dopo qualche settimana dall' apertura dei server, per vederne l'effettivo bilanciamento nelle partite online. 

mario tennis aces cover 1528192651518

In Solo o in Coppia

Oltre all'istrionica Avventura, in Mario Tennis Aces sono presenti alcune modalità di gioco più tradizionali e affini al genere. Fra queste la più interessante è sicuramente "Torneo" che, con una struttura trapiantata dalla serie Mario Kart, propone diversi livelli di difficoltà (sotto forma di trofei differenti) con il quale il giocatore potrà cimentarsi contro la CPU. Con un tabellone classic suddiviso in quarti, semifinale e finale, il giocatore sarà chiamato a confrontarsi con diversi personaggi in scontri dalla difficolta crescente. Primeggiare in un torno renderà disponibile quello successivo fino allo sblocco di ogni livello di difficoltà presente. Una modalità sicuramente interessante e che avrebbe potuto estendere maggiormente la longevità generale del titolo se non fosse per un paio di criticità non di poco conto.

L'intelligenza artificiale degli avversari, infatti, mostra il fianco esattamente come nella modalità avventura proponendo un fastidioso "effetto elastico" incrementando solo sporadicamente il livello di sfida in maniera esponenziale, e a tratti frustrante, creando situazioni nelle quali i vostri avversari tenderanno a diventare "temporaneamente invincibili" solo per una manciata di punti, o di set, mostrando una tecnica al limite dell'incontrastabile e priva di apparenti spazi per contrattaccare. In aggiunta a questo fastidioso fattore, la totalità di elementi sbloccabili in Torneo si traduce in una manciata di ore in cui vi verrà mostrato tutto quello che questa modalità ha da offrire prima di essere ultimate in ogni sua parte. Per quanto risultasse obbligatorio inserire una modalità del genere in un titolo sportivo, una maggiore longevità, e un incremento costante e bilanciato del livello di difficoltà, avrebbe sicuramente giovato alla proposta offerta dal titolo per i giocatori che amano le esperienze solitarie.

2018061813194600 BA8E0FCB931BBA7F76DCA06732EF9A07
2018061012430000 BA8E0FCB931BBA7F76DCA06732EF9A07

Ad estendere l'offerta proposta da Mario Tennis Aces troviamo l'immancabile modalità multigiocatore che, oltre a permettere di sfidare la CPU in brevi match d'allenamento, offre la possibilità di sfidare altri giocatori sia in locale che in avvincenti partite online. Il ventaglio di opzioni offerto dalla modalità multigiocatore è davvero completo e  permette di interagire sulla quasi totalità degli aspetti della partita: outfit dei personaggi, regole dell'incontro, campo di gioco, sistema di controllo e addirittura se optare per usare le meccaniche di gioco complete (utilizzando la barra di energia) o se scegliere un'approccio più semplice e realistico basandosi solamente sulla propria bravura in ambito tennistico. La release del gioco, fissata al prossimo 22 giugno, non ci ha permesso, invece, di testare a fondo l'impianto online del titolo e la stabilità del suo netcode per il quale ritorneremo in seguito con un analisi dettagliata in merito anche al bilanciamento del Roster di tennisti offerto dal titolo.

mario tennis aces doubles

Swing When You're Winning

A chiudere il cerchio delle modalità proposte in Mario Tennis Aces troviamo un "divertissement" indirizzato a quella fetta di utenza maggiormente casual e attratta dai Party Game. La modalità Swing, infatti, permette di utilizzar un solo Joy-Con per giocare simulando le movenze di una racchetta da tennis vera e propria, sfruttando I sensori di movimento della periferica di controllo di Nintendo Switch. Purtroppo, la precedente esperienza di Camelot su titoli dal genere  come We Love Golf o New Play Control! Mario Power Tennis, non sono stati sufficienti a garantire una modalità efficacemente disimpegnata e in grado di divertire istantaneamente.

Non fraintendete il nostro giudizio, i controlli basati sul sensore di movimento funzionano bene e si rivelano in più di un occasione fin troppo precisi ma la necessita' di dover muovere il personaggio attraverso lo stick analogico, unita ad alcuni movimenti indipendenti del vostro tennista, atti a semplificare l'esperienza, di gioco generano una curva di apprendimento che si presenta davvero ripida di primo acchito e che rischia di generare una perdita di interesse nel breve termine invece di rivelarsi una variante del gioco divertente, immediata e indirizzata a tutta la famiglia.

2018061820364400 BA8E0FCB931BBA7F76DCA06732EF9A07

Tecnicismi Fuoricampo

In conclusione a questa nostra lunga analisi di Mario Tennis Aces, vogliamo spendere qualche riga in merito all'aspetto tecnico del titolo. Stilisticamente, il lavoro svolto dai ragazzi di Camelot, è di indubbia qualità, offrendo ambientazioni dettagliate e vive, ricche di colori intensi e con una palette cromatica che richiama perfettamente l'iconografia paesaggistica a cui I titoli dedicati a Mario ci hanno abituati negli anni. I modelli poligonali dei personaggi, seppur non ricchi di dettagli come nelle controparti presenti in titoli del calibro di Super Mario Odyssey, sono ricolmi di dettagli iconici e dotati di un bagaglio di animazioni curate nel minimo dettaglio sia nelle movenze che nelle espressioni.

I vari campi da gioco risultano sempre vivi e ricolmi di elementi a schermo. Escludendo le due tribune delle tifoserie (tutte adornate con magliette, striscioni o bandierine raffiguranti il logo del personaggio corrispondente), dal Toad arbitro a Lakitu, adibito per l'occasione a cameraman, vi ritroverete più volte a riguardare un replay per cogliere tutti I dettagli con I quali I ragazzi di Camelot hanno adornato gli ambienti di gioco.

01 MarioTennisAces MarioServing

Joy-Con alla mano I comandi risultano sempre reattivi e precisi, sfruttando tutte le caratteristiche offerte dalle periferiche Nintendo per garantire un ventaglio di opzioni di controllo davvero completo. Pur constatando che la miglior periferica per fruire di Mario Tennis Aces sia il Controller Pro per Nintendo Switch, giocare con I Joy-Con attaccati alla console, o separati in modalità Docked risulterà comunque confortevole e piacevole. Un comparto audio altresì curato nei minimi dettagli va a chiudere la nostra analisi del comparto tecnico, con una localizzazione in italiano totale, un telecronaca basilare ma funzionale, suoni ambientali ed effetti sonori attinenti ai vari ambienti di gioco e la totalità di voci e versi iconici dei personaggi che da anni popolano i titoli dedicati a Mario.

2018061012333300 BA8E0FCB931BBA7F76DCA06732EF9A07

 

Mario Tennis AcesSwitch

PROGameplay immediato, ben stratificato, profondo e competitivo; Modalità Avventura innovativa e longeva; Roster variegato e in continua espansione; Modalità multigiocatore divertente e ricca di opzioni.
CONTROIntelligenza Artificiale mal bilanciata; Tendente alla ripetitività sulla lunga distanza; Modalità Swing realizzata in maniera approssimativa.
VERDETTOMario tennis Aces si rivela un ottimo svecchiamento del celebre brand dei ragazzi di Camelot. Seppur afflitto da alcune criticità nell'intelligenza artificiale e una ridondanza delle meccaniche di gioco, la nuva iterazione tennistica dedicata al Regno dei Funghi si rivela dannatamente divertente e con un corposo comparto Single Player che farà la gioia dei lupi solitari. Il reale successo del gioco, però, rimane in mano alla community che si creerà attorno a Mario Tennis Aces e alla capacità di Nintendo di offrire costantemente contenuti nuovi per il comparto multiplayer online.
8,5

Tom's Consiglia

Se siete nuovi al genere dei giochi competitivi ambientati nel Regno dei Funghi, dovete assolutamente fare un giro di pista su Mario Kart 8 Deluxe.