Tom's Hardware Italia
Giochi PC

Recensione Morphite, lo spazio secondo Crescent Moon

Morphite è un FPS che consente a tutti gli utenti di esplorare l'universo. Ecco la nostra recensione.

Morphite

 

Morphite racconta la storia della giovane Myrah che ha lo scopo di scoprire l'universo creato proceduralmente dal team di Crescent Moon.

opt9xyteapr0rkvfl1fg


Morphite è un videogioco che ha catturato la nostra attenzione per la sua semplicità e per la sua natura misteriosa. Dopo aver letto le sue caratteristiche nella pagina ufficiale di Steam, non ho potuto resistere a chiedere una copia di prova e testare questo speciale universo creato proceduralmente – tranquilli, non è No Man's Sky.

La prova in questione è stata condotta con una macchina di fascia media equipaggiata da un processore Intel Core i5-6600K, una scheda video XFX RX 480 e 8 GB di RAM DDR4. Ma passiamo alle cose che interessano maggiormente. 

Una missione che si trasforma in un lungo viaggio…

Durante la nostra primissima sessione di gioco abbiamo avuto modo di conoscere il personaggio principale di Morphite. Il suo nome è Myrah Kale, si tratta di una giovane che ha passato la sua infanzia e buona parte dell'adolescenza in un incrociatore per aiutare Mr. Mason nei suoi continui esperimenti e costruzioni di ogni genere. 

Morphite (4)
Morphite non consente di manovrare il proprio veivolo e le uniche manovre del giocatore sono quelle di impostare la rotta e viaggiare.

La campagna di gioco, naturalmente, inizia con un piccolo tutorial in cui si apprendono le basi del gioco come saltare su un piedistallo oppure sparare ad alcuni bersagli in movimento. Nulla di insormontabile, insomma. La protagonista, inoltre, è accompagnata da un gattino a forma di cordless volante di nome Kitcat che spiega alcune meccaniche e consiglia la sua piccola padrona. 

Dopo il tutorial dei comandi di gioco, Mr. Mason affida all'eroina la sua prima missione con l'obiettivo di scovare un particolare materiale in un pianeta del sistema solare. L'obiettivo è stato raggiunto con successo, ma la protagonista si imbatte in una strana particella – denominata appunto Morphite – che muta al variare di alcune condizioni.

La giovane, spinta da questa misteriosa scoperta, inizia a condurre un viaggio per svelare tutti i misteri che si celano dietro questo prezioso materiale. Successivamente scopre che non l'unica a ricercare questa sostanza, infatti c'è un gruppo di balordi che vuole impossessarsene per portare a termine un terribile piano. Sta voi sventrare le loro azioni.

Morphite (6)

La narrazione, insomma, ruota intorno a questi avvenimenti e la protagonista viaggerà costantemente per tutto l'Universo per comprendere la vera natura di Morphite e soprattutto per capire il legame tra lei e questa sostanza. 

Un mondo colorato e poligonale…

Morphite è stato sviluppato secondo una precisa idea e alcune sue caratteristiche sono simili a No Man's Sky, nonostante fossero due videogiochi di generi contrapposti. L'universo di questo gioco è creato proceduralmente, ma l'area esplorabile è nettamente più piccola rispetto a quella pensata da Hello Games. 

Il sistema di progressione è stato progettato per sfruttare al meglio le piccole aree esplorabili del gioco e gli sviluppatori hanno superato la prova. Per migliorare e aumentare il livello di astronave, tuta e pistola laser è necessario raccogliere una serie di strumenti in tutto l'Universo. Alcuni materiali sono reperibili facilmente, mentre alcuni sono difficili da trovare perché sono caratteristici di pianeti con temperature alte o basse. 

Morphite (8)
Cosa ci fanno BB-8 e Wall-E?

Il gameplay non si limita soltanto alla raccolta continua e costante di materiali per aumentare il livello della strumentazione. Oltre alla raccolta bisogna ottenere denaro dalla scansione di tutti gli elementi organici e inorganici presenti in un pianeta – come un particolare animale, pianta o tecnologia aliena – grazie allo strumento di Mr. Mason. 

Il sistema di combattimento, invece, si avvale principalmente dell'uso di pistola e altri oggetti molto interessanti come le granate. Per sparare è necessario cliccare il tasto sinistro del mouse, mentre con il tasto destro è possibile agganciare automaticamente un nemico per migliorare la mira. Certo, non siamo di fronte a un Battlefield 1, ma questo gioco potrebbe donare qualche soddisfazione. 

L'astronave è il mezzo per spostarsi da una zona all'altra dell'Universo, ma questo gioco non consente di pilotare il proprio veivolo. Tutti gli spostamenti, naturalmente, consumano carburante – la misura dipende dal lunghezza del tragitto – e l'utente ha il dovere di ricaricare il serbatoio usando qualche moneta presso una stazione spaziale – tutti i sistemi solari ne possiedono una. 

A prima vista, il gameplay potrebbe sembrare troppo intuitivo e privo di ogni caratteristica avanzata tipica di altre produzioni, ma vogliamo premiare gli sforzi degli sviluppatori per aver progettato un sistema intuitivo e immediato. 

Comparto grafico, tecnico e sonoro

Morphite offre a tutti gli appassionati una grafica minimalista e semplice. Abbiamo apprezzato questa scelta, infatti tutti gli elementi di gioco – tra cui i pianeti e i personaggi – sono stati realizzati mettendo insieme un corpo di pochi poligoni con tantissimi colori. Il comparto sonoro, invece, svolge il suo compito senza eccellere. 

Morphite (2)

Il comparto tecnico di questo gioco non è un elemento di punta della produzione in questione. Le mappe, come sottolineato durante la recensione, sono create proceduralmente ma questo sistema soffre di alcune pecche, difatti non è difficile trovare delle zone in cui gli animali si incastrano in modo grossolano e grottesco al terreno. Per quanto riguarda le performance, siamo rimasti abbastanza soddisfatti. 

Verdetto

Morphite rappresenta un progetto abbastanza intrigante perché grazie alla sua semplicità potrebbe catturare qualche videogiocatore. Il sistema di progressione ci ha convinti per la sua immediatezza, mentre la generazione procedurale dei sistemi solari ci ha lasciato perplessi. Tuttavia, siamo inclini a consigliare questo videogioco.


Tom's Consiglia

Volete avventurarvi in un vero videogioco con un sistema che crea proceduralmente tutti i pianeti? Se siete interessati, potete provare No Man's Sky.