Tom's Hardware Italia Tom's Hardware
Giochi PC

Recensione No Man’s Sky Next, due anni di aggiornamenti

No Man's Sky Next

nomanssky
Sviluppatore: Hello Games
Editore: Hello Games
Data di uscita: 24/07/2018
Provato su: PS4
Disponibile su:  ps4 xbox One pc

acquista

No Man's Sky, l'eterna promessa in divenire di Sean Murray, ha dopo due lunghi e faticosi anni preso la forma che forse fin dall'origine i suoi creatori avevano pensato per lei. Next è il quarto aggiornamento per il survival d'esplorazione nato dalla mente di Hello Games che cerca di compensare la solitudine degli immensi mondi inesplorati con la compagnia di qualche amico in viaggi multigiocatore verso avventure da scrivere e misteri da portare alla luce.

Il caldo dell'agosto 2016 sembrava finalmente pronto ad essere spazzato via dal vento di freschezza portato da No Man's Sky: mondi procedurali, a bizzeffe, pronti solo ad essere trovati ed esplorati. Meraviglie pulsanti di vita in ogni angolo della galassia. Combattimenti adrenalici, razze aliene interessanti e fazioni a cui unirsi. Tutto lasciava il posto ad abomini della natura, creature da approfondire per lo più attraverso la ricerca di vocaboli e degli intensi combattimenti su larga scala solo l'eco in lontananza. Il vento si era tramutato in una tempesta radioattiva che gettava Hello Games sul tavolo degli imputati per aver illuso i suoi fan, gonfiando le reali capacità del titolo.

No Man's Sky 20180726162109

In quell'errore grande a livello comunicativo è però racchiuso tutto l'amore incondizionato di un padre verso il figlio, in questo caso Sean Murray e la sua creatura No Man's Sky. Tutto l'entusiasmo che ha accompagnato lo sviluppo e poi il lancio del gioco è il genuino frutto di un lavoro in cui da zero crei un sogno che hai nella testa. È qualcosa a cui sei indissolubilmente legato e che, complice anche l'inesperienza, non riesci a separare sogno e realtà, lasciandoti trasportare con fin troppo candore.

Sognare in grande è però ciò che accomuna anche gli esploratori spaziali che nel gioco si lanciano verso l'ignoto, e Hello Games ha fatto il possibile per riguadagnare la loro fiducia lavorando intensamente patch dopo patch. Una forma di rispetto non solo verso i tantissimi acquirenti, ma anche verso sé stessi, perché quella visione chiamata No Man's Sky meritava di più. 

Il lungo cammino di redenzione

Il cammino di redenzione è stato inaugurato con Foundation, che ha permesso di costruire solide fondamenta e rendere più variegata l'offerta attraverso nuovi modi per poter giocare. A seconda che si preferisca la sfida più accesa o ci si voglia rilassare costruendo la propria base. Path Finder ha mosso importanti passi nella definizione dei veicoli, dei tipi e delle classi di appartenenza dando anche il via al primo accenno di multiplayer con le corse sul proprio pianeta madre, nonché strutturando l'economia con nuovi commercianti e valute.

Hai difficoltà a prendere confidenza con le meccaniche di No Man's Sky? Leggi le nostre guide dedicate al titolo Hello Games:

Atlas Rises si è concentrato sulla storia, con trenta ore aggiuntive e un nuovo sistema di missioni per estendere ancora di più il tempo giocato per chi preferisce avere chiari obiettivi da seguire. Chi inizia il gioco per la prima volta può imparare i rudimenti seguendo la storia, per poi comunque staccarsene e seguire altri obiettivi. Ogni piccolo (e grande) passo ha portato fino ad oggi, con Next che è pronto a proiettare No Man's Sky verso nuove vette che coinvolgeranno la community in eventi e contenuti settimanali per ottenere ricompense.

No Man's Sky 20180727091119

La crescita di No Man's Sky è innegabile, ma in fondo resta un'esperienza che per sua stessa concezione cambia da giocatore a giocatore, e non intendiamo per la sua natura procedurale, ma perché riesce ad adattarsi a diverse tipologie di gioco. Può essere un'esperienza intima, vissuta alla ricerca solitaria dei misteri dell'universo fatti di anomalie, segnali radio da rintracciare, culture da scoprire, mercantili da salvare e possedere. Da oggi può essere anche un'esperienza di gioco cooperativo, dove con un ristretto gruppo di amici – o sconosciuti – si può andare all'esplorazione dettata solo dalla voglia di perdersi saltando da un sistema all'altro, o seguire il cammino tracciato dalla storia, che nelle prime ore di gioco funziona come un lento, ma più informativo rispetto al passato, tutorial.

Esplorare in compagnia

Al netto di tutti i cambiamenti che hanno scosso l'incompiuto mondo di gioco creato da Hello Games, oggi si può dire che No Man's Sky è un gioco completo che si focalizza più sulla componente esplorativa e di sopravvivenza che non sugli scontri con i veicoli, dove sia il sistema di volo che le meccaniche di ingaggio sono tutt'ora molto semplici e basilari con la possibilità però di passare alla visuale in prima e terza persona.

Le novità per chi adotta un approccio survivalista e dedito alla scoperta sono tangibili: le risorse e gli elementi hanno subito un ribilanciamento e un'espansione, ampliando le possibilità di crafting ora legate a doppio filo al Raffinatore Portatile alimentato a Carbonio, uno strumento tecnologico che si può miniaturizzare e trasportare sempre con sé. Per rendere l'esperienza più vicina alla realtà, o comunque più credibile, gli elementi raffinati forniscono più energia rispetto agli elementi comuni, rendendo la ricarica dei sistemi un poco più macchinosa ma con una miglior resa.

No Man's Sky 20180727113800

I sistemi equipaggiati sono però ricaricabili dal menu rapido con pochi e immediati tocchi per poter affrontare tutte le intemperie senza rallentamenti. Esplorare richiede anche poter interagire con l'ambiente circostante, modificandolo secondo le proprie necessità, per questo già in Atlas Rises era stato introdotto il manipolatore di terreni, un potenziamento per il multi-tool che permette di eliminare terreno e costruirlo, nel primo caso utilissimo per estrarre metalli da raffinare per creare la preziosa lega metallo cromatico da utilizzare nella realizzazione delle tecnologie più avanzate.

Leggi anche: No Man's Sky Next, tra scienza e videogiochi.

Sopravvivere e condividere materiali diventa quindi un'attività che giova della partecipazione di altri compagni di viaggio soprattutto grazie allo scambio di materiali che avviene se il compagno si trova entro un certo raggio, alla stessa maniera di come si trasferiscono oggetti tra exotuta e nave. La ripetitività delle azioni – un ciclo continuo di ricerca e crafting – può essere ora attenuata suddividendo i compiti tra tutti i membri dell'equipaggio rendendo la sopravvivenza sui pianeti più ostili una sfida ma non una frustrazione. Peccato che al momento ricompense e materiali ottenibili dalle casse non sono condivisi. Interagire con i propri compagni può essere fatto via chat vocale o utilizzando dei gesti preimpostati.

No Man's Sky 20180727112716

Le basi possono ora essere costruite dappertutto e si hanno a disposizione più varianti dei pezzi, basterà reclamare il sito dal computer base e dare sfogo alla fantasia con il menu di creazione – freccia in su del Dualshock 4. La modalità creativa guadagna così molto lustro: le nuove opzioni sapranno sicuramente regalare soddisfazione ai membri più accaniti della community. Proprio in fase di costruzione è possibile risolvere anche uno dei grandi problemi di No Man's Sky legato al tornare in posti già visitati: attraverso un sistema di teletrasporti si può passare da una base all'altra.

Nuovi update, vecchi problemi

Un altro enorme problema che aveva afflitto il gioco al lancio era la promessa non mantenuta di avere molta variabilità nei luoghi che si sarebbero andati a scoprire. Dopo aver visto qualche pianeta la sensazione sul fronte fauna e flora era di costante déjà vu. Next non risolve totalmente questo problema, ma allo stato attuale si può riscontrare una maggiore differenza tra i pianeti che grazie anche a una migliore definizione grafica degli elementi possono regalare scorci interessanti. La modalità in terza persona appare quindi il naturale modo per immergersi nell'ambiente sia su terra che sott'acqua, ne giova anche la modalità foto con la quale immortalare cartoline di cieli da mozzare il fiato o documentare pianeti in oblio nei quali l'unica forma di vita siamo noi.

No Man's Sky 20180727203855

Purtroppo Next si porta anche dietro instabilità di natura tecnica come crash, a cui si sono aggiunti altri problemi che prima non avevamo mai incontrato su PS4. Viaggiare nello spazio può essere talvolta davvero frustrante con cali di frame rate pesanti che diventano molto fastidiosi quasi si è in un combattimento contro le navi pirata. In fase di accelerazione da iperguida nelle cuffie si sente un fastidio e persistente fischio. Su PS4 sembra che il lavoro di ottimizzazione sia rimasto molto indietro. 

No Man's Sky NextPS4

PROIl crafting e la creazione delle basi assumono sempre più rilevanza; finalmente si può giocare con altri tre amici; le premesse di community engagement fanno ben sperare per il futuro.
CONTROottimizzazione da dimenticare su PS4, pesanti cali di frame rate e crash; al comparto multiplayer manca ancora una struttura condivisa.
VERDETTONo Man's Sky non è il gioco perfetto ma si è abbondantemente lasciato alle spalle quel senso di incompiutezza che lo aveva accompagnato al lancio. Questi due anni sono stati intensi e ricchi di aggiornamenti che hanno permesso al titolo di espandere alcune delle componenti che lo costituivano: economia, fazioni, costruzioni e risorse. L'aggiunta del multiplayer non stravolge quanto visto, ma apre a modi creativi per approcciare le stesse micro-azioni che ogni volta vanno compiute per esplorare un pianeta. Alla componente multigiocatore manca ancora un senso di maggior coesione che permetta di condividere le stesse missioni e dividersi automaticamente le ricompense ma la possibilità in futuro di partecipare ad eventi promossi per la community fa ben sperare. No Man's Sky non ha mai voluto essere simulativo, il carburante alla base dei viaggi è sempre stata la voglia di lasciarsi affascinare dal viaggio stesso e dalle sue scoperte. Su questo fronte Hello Games ha lavorato per aggiungere maggiore varietà ai biomi, piuttosto che creare combattimenti complessi e sistemi di guida realistici.
7,5

Tom's Consiglia

La colonna sonora di No Man's Sky ad opera di 65daysofstatic è disponibile su Amazon. Lasciati ammaliare dalle sonorità.