Nintendo Switch

Recensione Oceanhorn Monster of Uncharted Seas

Oceanhorn: Monster of Uncharted Seas

 

Oceanhorn: Monster of Uncharted Seas è un videogioco che trae ispirazione da The Legend of Zelda e ora disponibile anche per Nintendo Switch.

GFN Ocean Horn Feature 840x360 1 1


Dopo la recensione di The Legend of Zelda Breath of the Wild, abbiamo messo le mani su Oceanhorn Monster of Uncharted Seas per Nintendo Switch. Si tratta di un videogioco d'azione e d'avventura che si ispira – senza eccellere – alla celebre produzione di Nintendo.

La narrazione di Oceanhorn è molto semplice e al contempo molto intrigante. Un giovane adolescente scopre che il suo adorato padre è partito per una missione sanguinaria con l'obiettivo di eleminare un mostro che minaccia il mondo intero. Dopo questo avvenimento, Il giovane intraprende una nuova avventura per affrontare un misterioso esercito di mostri.

La storia, inoltre, è raccontata con un passo alquanto lento e allo stesso tempo non guida i giocatori verso la conclusione del gioco. Al contrario gli utenti devono ottenere nuove informazioni e scoprire l'ubicazione dei luoghi ancora sconosciuti parlando costantemente con gli altri personaggi che si incontrano sul cammino.

Oceanhorn Monster of Uncharted Seas (1)

Durante la nostra prima sessione con il gioco abbiamo provato il tutorial che permette al nostro protagonista di appendere come difendersi in battaglia. I comandi di gioco sono fluidi e intuitivi, infatti con il tasto Y è possibile utilizzare la spada e con il tasto RB lo scudo. Con il tasto A il nostro ragazzotto di campagna può compiere uno scatto. Gli altri pulsanti del pad servono per lanciare degli oggetti o sfruttare le abilità.

Il gameplay presenta una caratteristica prelevata da The Legend of Zelda The Wind Waker, ovvero il nostro piccolo personaggio non ha la capacità di saltare. Questo obbliga tutti i giocatori a cambiare il proprio approccio durante l'esplorazione poiché, per raggiungere un punto della mappa, bisogna ingegnarsi con tutti gli elementi che si trovano nei dintorni – casse e scale girevoli. 

I giocatori, oltre alla mancata possibilità di saltare, devono fare i conti con un elemento del gameplay abbastanza controverso. Ci sono situazioni in cui non è possibile proseguire il proprio cammino lungo un dungeon per la mancanza di un oggetto particolare. Questo obbliga il nostro piccolo eroe a dover cercare un modo alternativo per oltrepassare l'ostacolo o chiedere informazioni a cittadini di altre isole. 

Oceanhorn Monster of Uncharted Seas (3)

Il sistema di combattimento si mostra altalenante e non è certamente uno degli elementi migliori di questa produzione. Tutti gli avversari – mostri di vario genere o semplici animali molto aggressivi – non riescono a impensierire il personaggio principale. La difficoltà, invece, aumenta soltanto negli scontri con i boss.

Il comparto grafico raggiunge la sufficienza per la qualità delle texture e del level design. La colonna sonora è anch'essa di un livello sopra la mediocrità ma non memorabile, difatti non sono presenti pezzi che ci hanno colpito particolarmente.

Oceanhorn Monster of Uncharted Seas (4)

Per quanto riguarda il comparto tecnico possiamo rimanere soddisfatti e premiare gli sforzi compiuti da Cornfox & Bros. Il gioco sfrutta appieno le potenzialità di Nintendo Switch e il frame-rate è stabile in qualunque circostanza.

Verdetto finale

Oceanhorn Monster of Uncharted Seas è un videogioco sviluppato con l'obiettivo di suscitare forti emozioni. Questa produzione, purtroppo, non riesce a compiere il suo scopo perché le defezioni del gameplay e del comparto grafico fanno tendere il giudizio verso il basso. 

Considerato il prezzo di 14,99 euro, consigliamo questo titolo soltanto agli amanti del genere degli Action-Adventure.


Tom's Consiglia

Se siete alla ricerca di una vera avventura con il vostro Nintendo Switch, potete acquistare The Legend of Zelda Breath of the Wild con le offerte Amazon.