Tom's Hardware Italia
PlayStation 4

Red Dead Redemption II: i Pinkerton fanno causa a Take-Two

Red Dead Redemption II si trova nel mezzo di una causa legale: i Pinkerton esistono ancora e fanno causa a Take-Two!

Sembra che il mondo dei videogame non possa fare a meno delle cause legali. Se poco tempo fa stavamo parlando di Fortnite e del “Ballo di Carlton”, ora ci ritroviamo nel Far West di Red Dead Redemption II. Scopriamo infatti che Take-Two ha ricevuto una diffida da parte di Pinkerton Consulting & Investigations.

La motivazione? Red Dead Redemption II sfrutta l’immagine della Pinkerton originale del diciannovesimo secolo senza aver chiesto il permesso alla compagnia: quest’ultima, quindi, pretende di ricevere un pagamento o delle royalties. Nel gioco, infatti, appaiono frequentemente un paio di Pinkertons, i quali vengono chiamati esplicitamente con il proprio nome.

Take-Two ritiene però che l’utilizzo della parola sia giustificato dalla necessità di accuratezza storica, in quanto nel vero west i Pinkertons hanno fatto proprio quello che viene mostrato nel gioco. Di conseguenza, la società madre di Rockstar ha intentato un’azione legale a propria volta per fare in modo che l’utilizzo di tali agenti sia dichiarato legale.

Il publisher afferma che i Pinkertons sono spesso ritratti attraverso vari media, come Deadwood, Bioshock Infinite e un album dei Weezer: proprio in quest’ultimo caso l’agenzia di sicurezza (ora sotto il controllo della compagnia svedese Securitas AB) aveva già intentato una causa, senza però ottenerne alcunché. Saranno i giudici a decidere come dovrà risolversi la faccenda.

Red Dead Redemption II fa dell’accurattezza storica un vanto: se ancora non l’avete fatto, comprate una copia del gioco e godetevi il Far West!