PlayStation

Resident Evil 3 Remake sarà molto più orientato all’azione

Gli appassionati della saga di Resident Evil hanno assistito a una vera e propria rinascita del brand negli ultimi anni. Dopo un criticatissimo sesto capitolo Capcom ha saputo ripartire prima con un settimo episodio nuovo di zecca e in seguito con il remake di Resident Evil 2. Come se non bastasse solo qualche giorno addietro è stato presentato ufficialmente anche Resident Evil 3 Remake, chiesto a gran voce dai fan dopo l’ottimo lavoro svolto col secondo capitolo.

In una recente intervista con la rivista giapponese Famitsu, i produttori Masao Kawada e Peter J. Fabiano hanno discusso di diversi aspetti di Resident Evil 3 Remake, che a detta loro stia ora entrando nelle fasi finali di sviluppo.  Kawada ha  tenuto a promettere che il gioco non sarà sicuramente rimandato, e Capcom sta attualmente rifinendo le finali del gioco, che attualmente si trovano a una percentuale di completamento intorno al 90%.

Una cosa che hanno confermato i due produttori è che il remake del terzo capitolo sarà molto più orientato all’azione rispetto al remake di Resident Evil 2, ma l’obbiettivo del team è quello di mantenere la stessa sensazione e il fascino del remake precedente, insieme al richiamo alla serie originale.

Vi ricordiamo che Resident Evil 3 Remake uscirà il 3 aprile 2020 per le piattaforme PlayStation 4, Xbox One e PC (via Steam). Cosa vi aspettate da questa nuova rivisitazione di uno dei videogiochi più amati di sempre? Diteci la vostra nella sezione dedicata ai commenti.

Se non state più nella pelle di ritornare a Raccoon City insieme a Jill Valentine, non lasciatevi scappare Resident Evil 3 Remake, già prenotabile su Amazon a questo indirizzo.