PlayStation 5

Retrocompatibilità PlayStation 5, Sony non sa ancora come funzionerà

L’articolo di Wired e il post sul blog ufficiale di PlayStation di ieri hanno svelato in maniera ufficiale una serie di nuove informazioni su PlayStation 5. Ora siamo certi del nome della console – PlayStation 5 per l’appunto -, dell’arrivo di un nuovo DualShock che godrà di una nuova tecnologia basata su feedback aptico, puntando al contempo su grilletti dalla resistenza dinamica, terminando infine con la finestra di lancio, ovvero “holiday 2020”, verosimilmente a cavallo fra novembre e dicembre.

Tra tutti questi nuovi elementi, però, mancano dettagli per quanto concerne la retrocompatibilità della console, che ad oggi rimane insomma un mistero. A correrci in aiuto, però, ci pensa Famitsu che ha pensato bene di contattare un portavoce di SIE Japan & Asia, il quale ha provato a fare un po’ di chiarezza.

Possiamo assicurarvi che stiamo lavorando con tutti i principali sviluppatori, con l’obbiettivo di garantire piena compatibilità fra il catalogo PS4 e PlayStation 5. Il fine ultimo è quello di permettere ai giocatori piena accessibilità ai loro giochi preferiti su PlayStation 4, rendendoli funzionanti anche sulla nostra console. Al momento non possiamo assicurare che ci riusciremo, ma come detto ci stiamo lavorando.

Essendo una delle caratteristiche più richieste dagli appassionati,  è normale che la community voglia capire bene come funzionerà tale dinamica. A quanto pare però siamo lontani da ricevere conferme ufficiali, anche se è lecito aspettarsi novità sostanziali nei prossimi mesi, realisticamente nel primo quadrimestre 2020, magari in prossimità del prossimo E3.

Cosa ne pensate? Anche voi siete dell’idea che la retrocompatibilità ormai è fondamentale?

Se sei in cerca di una PlayStation 4 a prezzo vantaggioso, qui trovi un’offerta che potrebbe fare al caso tuo!