Giochi PC

Roller Champions | Anteprima

Annunciato durante l’E3 2019, Roller Champions di Ubisoft ci ha da subito incuriositi. Un po’ per il suo stile colorato e particolare e un po’ perché ci è sembrato un chiaro tentativo di voler competere con un altro gioco sportivo ormai divenuto fenomeno di massa, Rocket League.

Nel corso di questi giorni abbiamo provato la closed beta del gioco Free To Play e dopo qualche partita siamo pronti a raccontarvi alcuni dettagli di questo nuoto titolo sportivo Ubisoft che punta a entrare con forza nel panorama Esports. La domanda è, ce la farà?

Gioco di squadra e non solo…

Roller Champions ricorda da subito vecchie glorie violente del passato come SpeedBall 2 Brutal Deluxe su Amiga 500, ma anche il più conosciuto e giocato Rocket League. Diciamo che lo possiamo considerare un piacevole incrocio fra i due, dove skill personale e gioco di squadra si mischiano in un connubio che funziona, ma che ha bisogno ancora di qualche limata.

L'editor iniziale è basilare, ma sarà possibile personalizzare ulteriormente il nostro personaggio successivamente.

Innanzitutto, come funziona? In realtà il concetto è semplice, si gioca tre contro tre, l’obbiettivo è segnare cinque punti lanciando una palla in una porta posta verticalmente. Tuttavia, è giusto far notare che per fare un punto è richiesto necessariamente fare un giro completo della pista e solo successivamente tirare per cercare di far goal. Le squadre più in gamba possono anche provare a fare tre giri senza perdere la palla, così facendo è possibile addirittura vincere istantaneamente.

Fidatevi, molto più facile a dirsi che a farsi, poiché la squadra avversaria può continuamente marcarvi per rubarvi la palla o provare a evitare il goal. Di regole o di falli non ce ne sono, ragion per cui preparatevi a botte da orbi come nel buon SpeedBall. Le piste ricordano molto quelle del ciclismo su pista, ovali piene di pendii e smussamenti che offrono la possibilità di far aumentare la velocità al nostro skater, sì perché ricordiamo che i personaggi del gioco corrono con dei roller blade. Perché vi diciamo questo? Perché la skill personale è fondamentale per portare a casa la vittoria, sfruttando salti e scie, ma anche passaggi e possibilità di collaborare con un proprio compagno, appoggiando la mano sulla sua spalla, per aumentare la velocità, eseguire doppi salti e migliorare la protezione della palla stessa. Insomma, fare cinque reti non è assolutamente semplice, finendo spesso nel giocarsela nei 7 minuti disponibili a match.

L'allenamento iniziale ci aiuta a capire le basi del gioco.

Come si dice in questo casi, Roller Champions è facile da approcciare, ma ostico da padroneggiare, esattamente come qualsiasi titolo sportivo di questo tipo. La Closed Beta ci ha anche dato un assaggio del matchmaking, estremamente rapido e delineato per far incrociare giocatori dello stesso livello. L’idea di Ubisoft è quindi quella di evitare partite troppo squilibrate che potrebbero farci innervosire più del dovuto. Il nostro consiglio è sempre quello di provare le proprie doti nell’arena di allenamento, sempre utile per migliorare le proprie abilità prima di una partita, oppure rivedersi un replay per capire dove si sbaglia.

Come un cartone

Artisticamente Roller Champions sembra un vero e proprio cartone animato, attenzione però, perché il titolo è ancora incompleto e lo prova ad esempio l’arena Inca di Chichén Itzà, dove il pubblico è praticamente una texture. Ma abbiamo già buoni esempi qualitativi come Mexico City, insomma il gioco ha ancora bisogno di un po’ di tempo di sviluppo. Ad ogni modo, colori, stili e realizzazione grafica delle piste sono molto godibili e promettono già un’esperienza più che soddisfacente per quanto concerne la resa grafica, meno per qualche bug e glitch che causano scontri non sempre “realistici”, ma su questo bisogna ancora lavorarci. Poco impressionanti i poligoni dei personaggi e dei corridori, ma tutto farà brodo con gli acquisti in game già previsti dalla moneta virtuale interna che permetteranno di personalizzare il tutto.

Per il resto il Free To Play di Ubisoft ha stile anche nel menu e nella caratterizzazione musicale, con brani originali e non originali che arricchiscono il tutto, un plauso va anche al sound design durante le partite che per ora ci è parso più che buono.

Verdetto preliminare

Roller Champions ha grosse potenzialità. Il Free To Play di Ubisoft promette divertimento e punta forte sugli Esports, sfruttando un gameplay veloce e frenetico con uno stile decisamente godibile. Ci sono dubbi sulla curva d’apprendimento, sui contenuti e su qualche bug e glitch di troppo, ma per ora possiamo sicuramente confermare che questa closed beta ci ha piacevolmente divertito e siamo molto curiosi di vedere il prodotto finale per giudicarlo nella sua forma completa e si spera, senza problemi. Riuscirà Ubisoft a far diventare Roller Champions un nuovo fenomeno online?