Xbox

Sea Of Thieves A Pirate’s Life | Anteprima

Durante la conferenza di Microsoft all’E3 2021, l’azienda ha presentato un nuovo ciclo di espansioni per Sea Of Thieves (compreso su Xbox Game Pass) chiamato A Pirate’s Life e che ha mostrato i frutti di una imponente collaborazione fra Rare e Disney, atta a introdurre nella celebre produzione piratesca, l’universo di Pirati dei Caraibi. Abbiamo avuto la possibilità di presenziare a un evento digitale a porte chiuse, atto a mostrarci più nel dettaglio i frutti di questa collaborazione e a dimostraci come Rare e Disney abbiano voluto realizzare un qualcosa di decisamente più ambizioso che una manciata di elementi cosmetici per ringraziare la fanbase.

A Pirate’s Life, difati, si suddividerà in cinque capitoli di dimensioni decisamente generose, che verranno rilasciati nel corso dei prossimi mesi in maniera totalmente gratuita. Abbiamo potuto visionare alcuni aspetti dei primi due atti di questo nuovo corso narrativo, scoprendo le nuove ambientazioni, i nuovi nemici e le nuove attività che Rare ha preparato per i giocatori. Cercheremo di non farvi troppi spoiler in merito agli elementi della trama he abbiamo potuto scoprire ma vi assicuriamo che, se le premesse verranno mantenute, ci sarà davvero molto di cui gioire per tutti i pirati la fuori.

A Pirate's Life

Il primo atto di A Pirate’s Life presenterà una breve introduzione, di cui non vogliamo anticiparvi nulla, atta a condurre i giocatori nel mare dei morti. Questa nuova area, almeno da quanto abbiamo potuto constatare nell’anteprima, si strutturerà come un vero proprio oceano parallelo, ricco di attività principali e secondarie che i giocatori potranno affrontare in totale libertà. In questa nuova area troveremo un nuovo NPC, il Naufrago, che si prodigherà nel guidare i pirati per tutto questo nuovo corso di eventi. Proprio all’interno del mare dei dannati i giocatori faranno la conoscenza di Jack Sparrow, che molto banalmente andrà a ricoprire un ruolo fondamentale per tutto il corso dell’avventura affiancando i giocatori nelle loro scorribande e diventando il punto focale su cui ruoteranno gli eventi.

Non ci sarà solo Jack a rappresentare l’universo di Pirati dei Caraibi, A Pirate’s Life infatti porta in scena anche il temibile Davy Jones, il quale oltre a ricoprire ilruolo di villain di questo ciclo di avventure, sarà anche presente “iconograficamente” in molteplici missioni secondarie o attività corali. Vorremmo, e potremmo, dirvi di più in merito ad alcuni elementi della storia che ci sono stati mostrati ma non vogliamo rovinarvi la sorpresa in nessun modo. Possiamo però anticiparvi che Jack Sparrow troverà il suo posto nella celebre Ferry of the Damned e che tuti gli eventi a cui i giocatori prenderanno parte saranno le parti di un preciso piano del tentacolato nemico.

A Pirate's Life

Il primo atto di A Pirate’s Life fungerà anche da palcoscenico d’esordio per una nuova categoria di nemici: gli spettri. Questi nuovi avversari altro non saranno che i fantasmi di pirati passati a miglior vita, che popoleranno il mare dei morti. Proprio in merito a questa nuova ambientazione, Disney e Rare hanno lavorato a strettissimo contato per mescolare gli stili artistici di tre realtà ben precise: l’architettura spagnola del periodo piratesco, le atmosfere della celebre saga cinematografica e le sensazioni che le attrazioni dedicate ai Pirati dei Caraibi situate nei parchi Disney, da sempre trasmettono ai visitatori. Il risultato finale è credibile e si amalgama perfettamente con l’immaginario realizzato da Rare con Sea of Thieves, al punto da sembrare come una naturale evoluzione di quell’universo che oramai è entrato di diritto nel iconografia videoludica.

Ma non saranno solo Jack Sparrow e Davy Jones a fare la loro comparsa in A Pirate’s Life. Il secondo atto, in uscita prossimamente, vedrà arrivare nell’universo di Sea of Thieves l’iconica Perla Nera, oramai ridotta a un relitto sommerso situato in una nuova area di gioco. Se il primo capitolo di questo imponente corso narrativo si pone come una variante soprannaturale di quanto visto fino a oggi in Sea of Thieves, il secondo atto introduce una nuova area situata… in fondo al mare. Il Regno Sommerso introdurrà una serie di nuove meccaniche di gioco, nuovi nemici e una nuova arma, introducendo una verticalità inedita all’azione di gioco.

*

I nuovi nemici comprenderanno sirene, tritoni, granchi antropomorfi e molluschi umanoidi, ognuno con le sue peculiarità e i suoi pattern di attacco unici. Le sirene potranno infliggere potenti attacchi mele e stordire con il loro ipnotico canto mentre i tritoni attaccheranno sulla distanza con i loro tridenti magici. entrambi questi nuovi avversari potranno infine curarsi, rendendo la vita dei giocatori ancora più complessa. Per quanto riguarda i granchi antropomorfi si tratta di nemici pesantemente corazzati che prediligeranno la forza bruta e diporranno di attacchi elettrici per proteggersi dalle offensive dei giocatori. I molluschi umanoidi, infine, potranno spostarsi sottoterra per rimanere al sicuro da ogni attacco e avranno disposizioni degli attacchi velenosi ad area per arginare le offensive melee dei giocatori.

Ma il secondo atto di A Pirate’s Life non introdurrà solamente questo nutrito gruppo di avversari ma vedrà anche il ritorno del Kraken in quella che, dalle prime immagini mostrateci, sembra sarà un’intensa boss fight ambientata nelle profondità dell’oceano. Molto interessante il sistema adottato da Rare per permettere ai giocatori di muoversi quasi liberamente nelle profondità del mare. Su tutto il fondale si troveranno delle piante particolari, in grado di rilasciare ossigeno. Basterà toccarle per avere a disposizione del tempo aggiuntivo da spendere in fondo all’oceano. Sarà interessante scoprire come sarà bilanciata questa meccanica per non rendere eccessivamente frustranti le fasi esplorative o le battaglie che si combatteranno negli abissi.

A Pirate's Life

Come vi anticipavamo poc’anzi, A Pirate’s Life introduce anche una nuova arma e un nuovo personaggio “interattivo”. La prima è un artefatto a forma di tridente che permette di effettuare attacchi magici a distanza e che, dalle prime immagini mostrateci, pare molto efficace contro i nuovi nemici che troveremo nel secondo atto. Resta da capire se diventerà parte integrante del equipaggiamento dei nostri pirati o se rimarrà vincolato a determinate attività di gioco o fasi specifiche dell’avventura. Il nuovo personaggio invece è il capitano maledetto, un teschio chiacchierone che potremmo impugnare al pari di una bussola e che commenterà costantemente le azioni del giocatore, dilungandosi con aneddoti pirateschi, massime di vita e indizi su come reperire segreti e tesori all’interno del mondo di gioco.

Abbiamo assistito anche a un breve dietro le quinte di A Pirate’s Life, atto a mostrarci come Rare abbia lavorato a stretto contatto con Disney per ricreare Jack Sparrow utilizzando gli stuntman e gli attori che interpretano il celebre pirata all’interno dei parchi tematici Disney. Alla stessa stregua gli sviluppatori hanno lavorato sul design delle attrazioni presenti a Disneyland per poter ricreare situazioni e sensazioni analoghe e che si pongano a metà strada fra il mondo di Sea of Thieves e l’iconicità di Pirati dei Caraibi. La colonna sonora, infine, proporrà brani originali e sinfonie riarrangiate per offrire ai giocatori un buon mix fra fan service ed epicità.

A Pirate's Life

Infine abbiamo potuto visionare molto rapidamente tutti i nuovi elementi cosmetici che fra costumi ispirati a Jack Sparrow e ai personaggi di Pirati dei Caraibi, l’iconico cane con le chiavi della prigione da poter usare come pet e svariati set di personalizzazione per la propria nave, proporranno un nutritissimo catalogo ai giocatori per agghindarsi nel migliore dei modi prima di salpare per questa nuova avventura. In conclusione vi ricordiamo che il primo atto di Sea of Thieves A Pirate’s Life verrà rilasciato gratuitamente il prossimo 22 giugno a tutti i giocatori, se siete curiosi di provarlo potete abbonarvi all’oramai celeberrimo Xbox Game Pass di Microsoft per poterlo giocare su qualsiasi piattaforma compatibile, sia essa un PC, una console della famiglia Xbox o uno smartphone attraverso xCloud.