PlayStation 4

Sekiro: FromSoftware svela le meccaniche di potenziamento del personaggio

Sekiro: Shadows Die Twice è il prossimo titolo di FromSoftware, in uscita il 22 marzo 2019. Famosa per aver creato, grazie alla mente di Hidetaka Miyazaki, opere come Demon’s Souls, Dark Souls e Bloodborne, FromSoftware proporrà per la prima volta dopo anni qualcosa di diverso (Déraciné escluso, chiaramente).

Sekiro non è un “souls-like”, ma si avvicina molto di più al “classico” action-adventure. Per quanto vari elementi siano ripresi dalle precedenti opere, c’è qualcosa che sarà completamente diverso. Tramite Game Informer, possiamo leggere le ultime rivelazioni sul sistema di progressione e potenziamento del personaggio principale. A parlarne è Yasuhiro Kitao, il manager delle comunicazioni e del marketing di From.

Per iniziare, la valuta di gioco (quella per comprare oggetti) e i punti esperienza (per potenziare il personaggio) sono ora due elementi separati. Inoltre, questi non vengono perduti quando si muore. I PE si ottengono eliminando nemici e vanno ad aumentare una barra che, quando massimizzata, dona ai giocatori un punto. Quest’ultimo può essere speso per sbloccare varie capacità all’interno di alcuni alberi delle abilità.

I potenziamenti possono essere effettuati presso gli Idoli dello Scultore (similarmente a quanto accade con i falò di Dark Souls). Sono disponibili più gruppi di abilità e ognuno di essi racchiude uno stile di gioco specifico (combattimento con la spada, furtività e potenziamenti per il braccio protesico). Alcune daranno buff passivi, altre intere nuove mosse.

FromSoftware vuole che ognuno crei il proprio ninja, col proprio stile. Kitao afferma, infatti, che “per quanto il protagonista sia definito, puoi percepire il senso di progressione e di potenziamento del tuo personaggio. Potrete trovare il vostro stile di gioco preferito e sperimentare durante la prosecuzione.

Detto in questo modo potrebbe sembrare una scelta molto classica: gli alberi delle abilità sono comuni nei giochi odierni (basta pensare ad Assassin’s Creed Odyssey o persino a Marvel’s Spider-Man). Sembra però che ci saranno dei “tocchi alla FromSoftware”. Pare infatti che sia possibile accedere ai vari alberi di abilità solo se vengono trovati certi oggetti nel mondo di gioco e, inoltre, pare che ci saranno altri modi per personalizzare il protagonista, tramite certe opportunità che si manifesteranno con l’esplorazione. Ad esempio, per aumentare la salute, sembra sia necessario trovare dei rosari; inoltre, è possibile imbattersi in strumenti per espandere le abilità del braccio, oltre a modi per rendere la meccanica della resurrezione più efficace.

Infine, è stato spiegato che non è stata aggiunta una modalità multigiocatore poiché tutto il gioco è stato pensato per il singolo: gli ambienti non sono stati immaginati per contenere più giocatori che agiscono insieme o che lottano uno contro l’altro. FromSoftware potrebbe però pensare di aggiungere il multiplayer in seguito. Cosa ne pensate?

Sekiro: Shadows Die Twice è sempre più vicino: avete già prenotato la vostra copia?