PlayStation

Sony PlayStation compie 18 anni, l’età della maturità

In questi giorni il marchio PlayStation ha compiuto 18 anni. I più giovani non erano nemmeno nati, ma gli appassionati di videogiochi che vanno verso i trent'anni (o che li hanno già superati) si ricorderanno benissimo quando Sony è entrata nel mercato delle console.

Il giorno fatidico per noi italiani risale al lontano 29 settembre 1995, quando la prima PlayStation debuttò sul suolo europeo pochi mesi dopo il Saturn, lo storico rivale sbaragliato dopo pochi anni. Merito di alcune scelte infelici di Sega, come l'uso di un linguaggio di programmazione più complicato e di un'architettura hardware più difficile da gestire rispetto a quella di PlayStation.

Anche voi fate parte dei milioni di giocatori stregati dalla prima PlayStation?

Nel frattempo Sony approfitta dello scivolone di Sega e nel 1998 la produzione hardware sfiora i 50 milioni di unità in tutto il mondo. Nello stesso anno nasce una saga storica, che ha contribuito a spingere le vendite di PlayStation: Gran Turismo.

Per l'avvento della seconda console di Sony bisogna aspettare il 24 novembre del 2000, giorno in cui PlayStation 2 fa il suo debutto sul mercato italiano. Anche in questo caso il tentativo di Sega di anticipare la concorrenza facendo uscire una console prima dei dispositivi rivali non sortì alcun effetto, nonostante il Dreamcast avesse risolto i problemi di complessità del Saturn.

Nello stesso periodo Nintendo arrancava con il Nintendo 64 e preparava il debutto del Gamecube, due console ricordate con affetto dagli appassionati ma che non hanno avuto un grosso impatto sul mercato. Nel 2002 anche Microsoft ha provato ad affacciarsi nel mondo delle console con la prima Xbox, forte di alcune esclusive di peso (come la serie di Halo).

Tutto questo non è bastato a fermare il successo travolgente di PS2, che durante il suo ciclo vitale è riuscita a vendere 155 milioni di unità in tutto il mondo.

###old863###old

Per assistere a un nuovo cambio della guardia bisogna scorrere fino al 2007, due anni dopo il debutto di Xbox 360 e un anno dopo l'arrivo di Wii. Questa generazione di console ha sancito la vittoria del dispositivo di Nintendo, che ha compensato la potenza minore con un sistema di controllo innovativo che è riuscito a conquistare anche gli utenti meno avvezzi ai videogiochi.

Microsoft ha sfruttato i due anni di anticipo per rubare clienti a Sony e come risultato PS3 ha arrancato per diversi anni prima di recuperare Xbox 360. Ora il risultato è abbastanza equilibrato e gli ultimi dati parlano di un sostanziale pareggio fra PS3 e Xbox 360, nonostante gli anni di ritardo del dispositivo di Sony.

Adesso, nel 2013, toccherà a PlayStation 4 traghettare il marchio di Sony dall'adolescenza alla maturità. Secondo la saggezza popolare le cose si fanno più complicate quando si diventa "grandi" e considerando la concorrenza serrata di Microsoft, la proverbiale immortalità di Nintendo e un nuovo concorrente come Valve dietro l'angolo sembrerebbe che i vecchi proverbi nascondano un pizzico di verità, almeno in questo caso. Buon compleanno PlayStation, siamo sicuri che con la tua compagnia e con quella dei tuoi agguerriti rivali ne vedremo delle belle.