Giochi PC

Star Wars Battlefront 2: Vin Diesel difende la famiglia dei Sith in questa mod

Avete mai sognato di vedere un giorno Vin Diesel nell’universo di Star Wars? No? In effetti nessuno avrebbe mai pensato a lui nell’immaginario di George Lucas, finché non ha iniziato a spopolare il meme dedicato al suo personaggio di Fast & Furious, Dom Toretto. Il passaggio a mod di un gioco qualunque era praticamente il prossimo passo, ed è toccato a Star Wars Battlefront 2.

Vin Diesel arriva in una galassia lontana lontana nei panni di Darth Maul, celebre Sith dalla pelle abbronzata e dalla testa lucida (sebbene irta di corna e spuntoni); praticamente un travestimento perfetto per Dom Toretto. I commenti alla mod sono tutti epici: “Vivo la mia vita un quarto di parsec alla volta“, “Che la famiglia sia con te” e “The Force and the Furious“.

La stravagante mod è stata pubblicata su Reddit dall’utente RyZe26. Il video condiviso mostra le riprese di un aitante Vin Diesel in canottiera che brandisce il bastone laser di Darth Maul al ritmo di “Bandolero, celebre canzone di Don Omar e Tego Calderon direttamente dalla colonna sonora di Fast & Furious Tokyo Drift. Il titolo del video non poteva che essere “Tutto per la Famiglia“.

Anything for the Family from StarWarsBattlefront

Non abbiamo informazioni sul come e dove trovare questa mod di Star Wars Battlefront 2 per provarla di persona, probabilmente si tratta semplicemente di un lavoro fatto per onore dei meme. In ogni caso se volete provare a tutti i costi Vin Diesel in un videogioco, vi ricordiamo che l’attore è talmente fan di Ark: Survival Evolved da essere entrato ufficialmente nella famiglia di Studio Wildcard come produttore per lavorare al suo sequel previsto nel 2022, prestando anche il suo volto e il suo corpo per il trailer di annuncio: sì, avete capito bene, Vin Diesel farà di tutto anche per la famiglia animale dei dinosauri.

Ark: Survival Evolved è uno dei giochi survival multiplayer più acclamati e giocati. Procuratevi una copia da Amazon seguendo questo link.