PlayStation

Star Wars Squadrons | Recensione, It’s (not) a trap


Star Wars Squadrons – PS4
Genere
Shooter
Piattaforma
PS4, Xbox One, PC
Sviluppatore
EA Motive
Editore
EA
Data di Uscita
02/10/2020

Star Wars, o se preferite Guerre Stellari, è una delle proprietà intellettuali più adatte al mondo dei videogiochi. In quella galassia lontana lontana i personaggi nati dalla mente di George Lucas hanno vissuto e continuano a vivere le più disparate avventure. In un ambiente così vario e prolifico, le possibilità creative in mano agli sviluppatori sono limitate unicamente dalle loro capacità e, il più delle volte, dalle richieste dell’editore. Per fortuna, l’innegabile passione di EA Motive e la volontà di Electronic Arts di ampliare il suo “universo videoludico” dedicato a Guerre Stella ha portato alla nascita di Star Wars Squadrons.

Non si tratta certo di una novità, visto che di shooter spaziali ne sono usciti in grande quantità negli anni novanta, ma è impossibile non essere eccitati di fronte alla possibilità di pilotare, con una grafica moderna, quelle navicelle che tanto abbiamo amato durante i film e le serie animate dedicate a Star Wars.

Star Wars Squadrons: un vero Guerre Stellari

Cos’è, però, Star Wars Squadrons? Il gioco di EA Motive è, prima di tutto, un gioco multiplayer online fondato sulla cooperazione. Non mancano missioni single player, badate bene, e per quanto non rivoluzionaria la trama saprà trasportare gli appassionati nel magico mondo degli Jedi e dei Sith.

Jedi e Sith, però, non sono il fulcro della vicenda. Il racconto, che prende piede subito dopo gli avvenimenti de Il Ritorno dello Jedi (Episodio 6), verte infatti attorno a due “normali” piloti, uno appartenente al Vanguard Squadron della Nuova Repubblica e uno all’Impero Galattico. Potremo crearli liberamente e lanciarci in 14 missioni, scegliendo uno tra quattro livelli di difficoltà: potrete vivere l’avventura con grande tranquillità, per il gusto di sparare e seguire la narrazione, oppure potete alzare l’asticella per mettere alla prova le vostre capacità da pilota. Non mancheranno volti noti della saga, con cameo di alto livello (niente spoiler, promesso).

Il tutto però, pur richiedendo una buona manciata di ore per essere completato, è un antipasto o, se preferite, un grande tutorial per il multigiocatore.

Navicelle che passione

Prima di parlare del multigiocatore, però, è bene sottolineare una cosa. I veicoli di Star Wars Squadrons sono una vera goduria per gli occhi. Non solo sono tecnicamente ben realizzati, ma sono perfettamente integrati a livello ludico. Le missioni, infatti, possono essere vissute unicamente in prima persona: questo significa che vedremo costantemente la cabina della navicella.

EA Motive ha intelligentemente pensato di eliminare quindi ogni tipo di HUD e integrare ogni indicatore ludico all’interno degli strumenti della navicella: in poche parole, l’immersività è massima. In totale avremo accesso a quattro classi di veicoli, con le loro unicità, in due versioni (Vanguard e Impero). Precisamente, potremo pilotare il T-65B X-Wing Starfighter e il TIE Fighter, l’RZ-1 A-Wing Interceptor e il TIE Interceptor, il BTL-A4 Y-Wing Assault Starfighter e il TIE Bomber, e anche l’UT-60D U-Wing Starfighter e il TIE Reaper.

Potremo inoltre personalizzare i nostri velivoli sia a livello estetico (ad esempio con livree e stemmi) che a livello di equipaggiamenti. Potremo inserire armi, oggetti ausiliari e vari potenziamenti per un totale di tre passive e quattro attivi.

Prima che abbiate dei dubbi, vi confermiamo che non vi sono microtransazioni all’interno di Star Wars Squadrons. Tutti gli elementi estetici e ludici si possono sbloccare accumulando Punti Requisition e Cristalli di Crait con le missioni.

Multigiocatore e cooperazione

Parliamo però del fulcro del gioco: il multigiocatore. Potremo affrontare varie modalità, come Dogfight e Fleet Battle, battaglie 5 vs 5 e divise in fasi durante le quali dovremo conquistare parti di mappa, mentre eliminiamo i caccia nemici.

Gli scontri si basano sopratutto sulla cooperazione all’interno del team. Per poter dominare lo spazio di Star Wars Squadrons è importante agire secondo una tattica, dando supporto agli alleati nel momento adeguato e non pensando di poter fare sempre tutto in solitaria, disinteressandosi di quanto stanno facendo gli altri giocatori.

La conseguenza è che Star Wars Squadrons raggiunge picchi di divertimento e soddisfazione non indifferenti se giocato in cuffia con gli amici. Fortunatamente, però, EA Motive ha inserito un sistema di ping che permette di indicare agli altri giocatori punti di interesse, perfetto per dare indicazione ad alleati con i quali non si può parlare. Infine, il gioco rende sempre chiaro quel è l’obbiettivo, quindi possiamo affermare che, anche senza amici a supporto, le partite multigiocatore sono sempre godibili.

In totale ci sono sei mappe, ispirate alle ambientazioni note della saga, che garantiranno una buona varietà.

Un Frostbite che convince

Star Wars Squadrons, a differenza di Star Wars Jedi Fallen Order, è stato sviluppato con uno dei motori grafici interni di EA, ovvero il Frostbite di DICE (Battlefield, Star Wars Battlefront). Di primo impatto potreste quindi pensare che ci troviamo davanti a una nuova versione di Battlefront II, ma in realtà non è così. EA Motive si è chiaramente impegnata per evolvere la simulazione spaziale e ha sfruttato al meglio il Frostbite. Il livello di dettaglio è notevole, come detto, e il feeling dei controlli è ottimo. Star Wars Squadrons supporta anche i visori VR, ricordiamolo.

L’unico dubbio in questo momento è legato al supporto sul lungo termine: il gioco non riceverà un upgrade tecnico per PS5 e Xbox Series X ma sarà ovviamente retrocompatibile, quindi sarà giocato di certo anche sulla nuova generazione. Il prezzo budget, inoltre, lo rende appetibile anche per chi non è un fan hardcore di Star Was, ma cerca prima di tutto uno shooter spaziale di qualità.

Star Wars Squadrons – PS4

Star Wars Squadrons è un simulatore di battaglie spaziali multigiocatore sviluppato da EA Motive tramite il Frostbite di DICE. Dispone anche di una modalità single player.

7.8
7.8

Verdetto

Star Wars Squadrons è un gioco fatto con grande passione e convincerà gli appassionati. La cura per il dettaglio è notevole e l'esperienza risulta sempre divertente, sopratutto con gli amici. Se non siete interessati al multigiocatore, però, avrete tra le mani una campagna single player da una manciata di ore che funge più che altro da tutorial e non vale l'intero prezzo del pacchetto (pur essendo budget). Non sappiamo inoltre quanto sarà supportato, anche se la retrocompatibilità next-gen potrebbe essere d'aiuto.

Pro

- Veicoli molto dettagliati
- In cooperativa con gli amici dà il meglio di sé
- Prezzo budget

Contro

- La campagna single player è godibile, ma è solo un tutorial
- Sarà supportato a lungo termine?