Giochi PC

Steam, account limitati se non si spendono 5 dollari

Gli utenti Steam ora devono aver speso almeno 5 dollari per accedere ad alcune delle funzioni più usate della celebre piattaforma online. Valve ha infatti deciso di limitare l'accesso a funzioni come l'invio di richieste d'amicizia, i voti su Greenlight e la collezione di carte come tentativo per combattere lo spam e il phishing.

steam

"Spesso i malintenzionati agiscono nella community con account che non hanno speso alcun denaro, riducendo il rischio individuale di ciò che fanno. Confrontando i dati degli utenti regolari e dei malintenzionati spiccano le differenze sulle abitudini d'acquisto, visto che solitamente gli account usati per operazioni illegali non hanno transazioni. A causa di questa tendenza abbiamo deciso di limitare alcune funzioni della community finché un account non spende almeno 5 dollari su Steam", spiega Valve.

Oltre alle funzioni già citate a inizio notizia, i limiti includono l'apertura di chat di gruppo, i voti sulle recensioni e sugli oggetti del Workshop, la partecipazione allo Steam Market e la pubblicazione frequente di post nelle discussioni di Steam.

Non finisce qui, visto che se non si spendono 5 dollari non si può nemmeno salire di livello con il proprio profilo, pubblicare un oggetto sullo Steam Workshop, accedere alle API Steam Web e usare il browser e la chat mobile.

È doveroso sottolineare che le chiavi, i giochi comprati in versione fisica e i regali non concorrono alla rimozione di tali limiti. I 5 dollari valgono solamente se spesi direttamente nello store di Steam. Sicuramente questa mossa di Valve non darà fastidio alla maggior parte degli utenti onesti, anche se chi predilige acquistare le chiavi solo su altri lidi potrebbe incappare in qualche problema.

rimborsi steam
Rimborsi Steam e diritto di recesso online

Nel frattempo vi segnaliamo la pubblicazione del nostro articolo Rimborsi Steam e diritto di recesso online, dove insieme al Dott. Flavio Azzariti dello Studio Legale Associato Fioriglio-Croari facciamo un po' di chiarezza sugli acquisti di beni digitali (su Steam e non), sui rimborsi, sui diritti dei consumatori e molto altro.