Tom's Hardware Italia
Nintendo Switch

Super Mario Maker 2 Anteprima

Analizziamo le novità che Nintendo ha mostrato, il 16 Maggio, durante il suo nuovo Direct dedicato integralmente a Super Mario Maker 2.

Il reveal di Super Mario Maker 2, durante il Nintendo Direct dello scorso Febbraio, fu una vera e propria sorpresa per tutti i fan dell’incredibile editor di livelli uscito nel 2015 sulla, mai troppo apprezzata, WiiU. In virtù della natura stessa del titolo, le aspettative di pubblico e critica volgevano tutte verso una futura riedizione del primo capitolo con nuovi contenuti, pratica che Nintendo ha soventemente messo in atto con i migliori titoli usciti originariamente sulla console precedente.

Optando invece per una soluzione analoga al precedente Splatoon 2, Super Mario Maker 2 è stato presentato come un capitolo in grado di migliorare e incrementare l’offerta del precedente capitolo al punto da diventare un vero e proprio sequel atto a sfruttare tutte le caratteristiche peculiari di Nintendo Switch per sopperire all’assenza del doppio schermo, presente su WiiU e 3DS, e incrementare maggiormente la, già enorme, community che si è creata attorno all’incredibile editor dedicato al baffuto idraulico italiano.

Per smorzare l’attesa del prossimo 28 Giugno, data di uscita ufficiale di Super Mario Maker 2, Nintendo ha deciso di dedicare un intero Direct, nella giornata di oggi, al sequel di questo celebre e peculiare titolo, con una formula analoga a quanto fatto per i precedenti Pokemon Spada e Scudo e Super Smash Bros. Ultimate. In circa 15 minuti, il colosso di Kyoto ha mostrato tutte le novità introdotte in Super Mario Maker 2, alcune delle quali davvero interessanti e in grado di rendere ancora più appetibile questo nuovo capitolo della serie.

Il concept principale di Super Mario Maker 2 rimane lo stesso del precedente capitolo: creare dei livelli in due dimensioni attraverso l’editor di gioco, una volta testati e terminati per poterne appurare l’effettive funzionalità, condividere online con gli altri giocatori di tutto il mondo, creando così un enorme database di sfide sempre nuove da poter affrontare ogni qual volta ci si cimenti con il gioco. Le potenzialità di un software del genere, non è nemmeno necessario precisarlo, si rivelano potenzialmente infinite e limitate solo dalla creatività dei giocatori di Super Mario di tutto il Mondo ma Nintendo, per questo secondo capitolo, ha voluto introdurre alcune novità che rendono l’esperienza di gioco maggiormente interessante anche per quei giocatori che non hanno interesse nel cimentarsi ore nel disegnare da zero dei livelli di gioco.

La novità sicuramente più importante risiede nell’inserimento di una modalità “storia”. Scelta totalmente inaspettata e che va ad ampliare il bacino di utenza di Super Mario Maker 2 anche a tutti i giocatori meno inclini a questa tipologia di gioco e in cerca di un platform maggiormente tradizionale. Con un incipit davvero basilare, che si basa sulla volontà di Mario nell’aiutare a ricostruire il Castello di Peach, la modalità Storia di Super Mario Maker 2 offre un hub di gioco nel quale Toad o Toadette, qui in vesti di carpentiere e architetto, ci offriranno delle missioni, proposte sotto forma di 100 livelli in due dimensioni sviluppati dalla stessa Nintendo, che ci permetteranno di collezionare monete che a loro volta verranno usate per pagare i vari lavori di manodopera atti a ricostruire la principesca dimora.

Parallelamente al proseguimento della modalità “storia”, offerta da Super Mario Maker 2, accederemo a nuove aree del rinnovato castello che ci faranno incontrare nuovi personaggi che, a loro volta, ci offriranno altre missioni di differente tipologia atte non solo a farci guadagnare il denaro necessario al sostenimento dei lavori di carpenteria ma, soprattutto, a mostrarci le novità presenti nell’editor di gioco di Super Mario Maker 2.

Per quanto riguarda gli elementi aggiunti all’interno dell’editor, troviamo innanzitutto una serie di nuovi accessori da poter integrare nei livelli che creeremo in Super Mario Maker 2. Il Sole Malvagio, le piattaforme mobili a serpente, l’altalena basculante e la gru oscillante sono solo alcuni esempi dei numerosi elementi aggiunti all’interno dello strumento di creazione e che estendono ancor di più la vastissima scelta di oggetti, terreni e nemici già presente nel precedente capitolo.

Passando allo stile grafico dei livelli di Super Mario Maker 2, è ora possibile utilizzare i modelli poligonali di Super Mario 3D World, che si vanno ad aggiungere ai  quattro inseriti nel precedente capitolo. Questo nuovo stile grafico porta in dote tutta una serie di oggetti, nemici e terreni che non potrete trovare nelle altre tipologie di design selezionabili. Se da un lato questo comporta l’impossibilità di cambiare i modelli poligonali senza essere obbligati a ricominciare il design dell’intero livello, dall’altro si rivela, dai primi dettagli mostrati, un editor quasi a se stante per la mole di aggiunte e di contenuti addizionali offerti all’utente rincarando ulteriormente l’offerta proposta da Super Mario Maker 2.

Nuovi scenari, quali la foresta, il deserto o il cielo, sono solo alcuni dei nuovi temi aggiunti per donare la giusta varietà alle nostre creazioni, e se tutto questo non bastasse, è stata inserita una speciale modalità Notte che vi permetterà di far prendere alla Luna il posto del Sole Malvagio, rimodellando completamente le leggi della fisica dei vari temi presenti nell’editor nonché modificare i comportamenti degli oggetti e dei nemici precedentemente disposti nel nostro livello. Potremmo, inoltre, definire le tempistiche con le quali si muoveranno i liquidi, quali la lava e l’acqua, o lo scorrimento verticale, diagonale e orizzontale dei vari livelli, permettendo di realizzare creazioni fino a ora impossibili e confinate solo ai giochi “standard” dedicati al baffuto idraulico italiano.

L’utilizzo del touch screen si rivela, nuovamente, la scelta di input migliore per poter effettuare modifiche rapide alle proprie creazioni, integrando con precisione, e semplicità, tutti gli oggetti che vorremo all’interno dei nostri livelli di gioco. Utilizzando un menu rapido, simile a quello di “pausa” presente nei titoli dello stesso genere, potremmo entrare immediatamente nell’editor durante i nostri test per poter apportare modifiche rapide alle varie porzioni di livello. Il sistema risulta immediato e per nulla macchinoso, nonché la scelta migliore per concentrare tutte le possibilità offerte da Super Mario Maker 2 all’interno del singolo schermo di Nintendo Switch.

Una novità sicuramente interessante, mostrata durante il Direct di quest’oggi, risulta indubbiamente quella di poter creare i propri livelli assieme a un amico sfruttando due Joy-Con, o un paio di controller compatibili, per poter collaborare assieme a un altro giocatore in locale nella creazione degli ambenti di gioco. La possibilità, inoltre, di definire delle condizioni speciali per la riuscita di un livello, quali collezionare un determinato numero di monete, eliminare una tipologia di nemico ben definita o semplicemente raggiungere il traguardo con uno specifico Power Up, vanno a confermare ulteriormente le possibilità, pressoché illimitate, offerte dall’editor di Super Mario Maker 2.

Proseguendo nella lista di novità, e ammodernamenti, inseriti da Nintendo in Super Mario Maker 2, è stata mostrata la modalità Online che vi permetterà di ricercare livelli sempre nuovi, all’interno del Database che raccogli tutte le creazioni realizzate dagli utenti di tutto il mondo, sfruttando una serie di filtri atti offrirvi un motore di ricerca preciso e in grado di garantirvi il ritrovamento di una sfida che appaghi pienamente i vostri desideri. Resta pressoché invariata la possibilità di lasciare commenti all’interno dei vari livelli per aiutare gli altri giocatori che si cimenteranno nella stessa sfida o fornire un feedback ai vari creatori per migliorare il proprio lavoro.

Per concludere questo Direct, dedicato a Super Mario Maker 2, è stata presentata la possibilità di giocare in co-op locale, e online, fino a un massimo di quattro giocatori con meccaniche analoghe a quelle viste nella serie New Super Mario Bros. Sarà possibile, inoltre, accedere ad alcune modalità versus le quali offriranno ancor più varietà a un’offerta che, già di per sé, risulta davvero immensa, specialmente se paragonata al capitolo precedente dell serie.

In attesa dell’uscita di Super Mario Maker 2, il prossimo 28 Giugno, non possiamo fare altro che sperare che Nintendo riveli nuove informazioni in merito al titolo o che permetta un approfondito Hands-On durante il prossimo E3 che si terrà a Giugno a Los Angeles.

Se questo primo assaggio di Super Mario Maker 2 vi ha ingolosito a sufficienza potte prenotare la versione Limited Edition che conterrà, oltre al gioco, 12 mesi di abbonamento al servizio On-Line di Nintendo a un prezzo davvero vantaggioso.