Nintendo Switch

Super Smash Bros Ultimate: lo sviluppo dei DLC potrebbe rallentare a causa del coronavirus

Ultimamente il Covid-19 non fa altro che essere al centro dell’attenzione: non si parla d’altro ormai, i fatti di cronaca sono solo incentrati sull’epidemia che sta dilagando sempre più nel mondo e sta mettendo in ginocchio ogni singolo settore dell’economia, a partire dal turismo, continuando coi trasporti, uffici, centri commerciali e quant’altro. Non solo sono in crisi questi settori, anche il mondo dei videogame è stato colpito dalla pandemia, e non di poco; la settimana scorsa abbiamo assistito alla cancellazione dell’E3, poi alla cancellazione del GDC 2020 in America o addirittura anche in campo esports, con i tornei di Apex Legends di EA sospesi. Potremmo continuare ancora a lungo con gli esempi,ma nondimeno, l’ultimo che per ora va ad aggiungersi alla lista è Super Smash Bros Ultimate.

Ci sono state già altre aziende sviluppatrici di videogiochi, come ad esempio CD Projekt RED, che ha adottato la formula dello smart working da casa, pur di continuare il lavoro sullo sviluppo di Cyberpunk 2077, il quale ha già subito un primo rinvio a settembre 2020, sebbene gli sviluppatori rassicurano che il titolo non subirà nessun rallentamento dovuto al Covid-19. Ebbene, come dicevamo, anche Super Smash Bros Ultimate subisce l’influenza del virus: il creatore Masahiro Sakurai si è diretto sulla sua rubrica di Famitsu per discutere dell’andamento della pandemia e sul possibile risvolto che questa comporti allo sviluppo del gioco, in particolare del DLC.

Mr. Sakurai riconosce che il virus potrebbe causare un ritardo nello sviluppo del contenuto scaricabile per il gioco, e un utente di Twitter, PushDustin, ha raccolto quando affertmato dal creator in un tweet, dove afferma: “Sakurai stava pianificando di creare nuovi combattenti per il titolo da mostrare al publisher, ma per ora ha dovuto accantonare la sua idea: se qualcuno all’interno dello studio di sviluppo venisse trovato positivo al Covid-19, l’intero edificio verrebbe chiuso seduta stante, e lo sviluppo cesserebbe.”

L’utente ha poi continuato, citando il suo precedente tweet: “c’è una remota possibiltà che Nintendo possa annunciare nuovi lottatori per Super Smash Bros Ultimate, ma nessuno sviluppo verrebbe iniziato. Il virus avrà un impatto enorme su buona parte dei giochi in sviluppo, e un sacco di titoli ne saranno influenzati”. Purtroppo, come affermato da PushDustin e non solo, non si hanno notizie positive neanche in ambito videoludico.

Sperando che il gioco non subisca un ritardo nello sviluppo dei contenuti aggiuntivi, noi vi rimandiamo all’acquisto del titolo da Amazon.