Giochi PC

The Elder Scrolls Online sfrutterà una nuova tecnologia di NVIDIA

Che The Elder Scrolls Online sia uno dei migliori MMORPG da giocare non c’è dubbio, soprattutto grazie al continuo supporto di Bethesda e Zenimax con aggiornamenti, DLC ed espansioni. Di fatti, recentemente l’opera ha ricevuto ben due nuovi dungeon, Red Petal Bastion e The Dread Cellar, con il contenuto aggiuntivo Waking Flame, che abbiamo già recensito. Scopriamo però che il team di sviluppo sta pianificando molte nuove migliorie tecniche, che amplieranno le prestazioni e il comparto grafico più in generale.

The Elder Scrolls Online: Flames of Ambition

Di fatti, a partire dall’aggiornamento 32 di The Elder Scrolls Online, sarà introdotto il supporto al DLSS per l’antialiasing, dopo 7 anni dal rilascio del gioco. Tuttavia, ancor più interessante è l’aggiunta di una tecnologia molto più moderna, l’NVIDIA DLAA: per chi non lo sapesse, il Deep Learning Anti Aliasing è una nuova tecnica di antialiasing che permette di migliorare la resa visiva fruttando il deep learning.

Alex Tardif, lead graphics engineer del gioco, spiega che l’introduzione è interessante perché questa tecnologia non effettua alcun upscaling e permette quindi mantenere la risoluzione reale. Si mostra anche molto felice riguardo questa aggiunta, soprattutto perché gli utenti con schede video RTX potranno davvero apprezzare il DLAA grazie a frame rate elevati e un antialiasing a suo dire fantastico. Siamo molto curiosi di vedere con i nostri occhi come questa nuova tecnologia potrà migliorare graficamente The Elder Scrolls Online, e non vediamo l’ora di poter scaricare l’aggiornamento 32 per provarlo con mano.

Nel frattempo, vi ricordiamo che anche i possessori di Xbox Series X|S e PlayStation 5 possono già godere di interessanti migliorie, dato che Bethesda e Zenimax hanno già rilasciato le versioni next gen di The Elder Scrolls Online il 15 giugno, mentre il 23 agosto, assieme al DLC Waking Flame, è stato pubblicato anche un aggiornamento che introduceva la risoluzione dinamica, grazie alla quale il titolo poteva girare tra i 1080p e i 2160p, mantenendo i 60 fps costanti. Restiamo quindi in attesa di novità da parte del team di sviluppo, dato che molte altre novità tecniche potrebbero essere dietro l’angolo.

Su Amazon potete acquistare The Elder Scrolls V: Skyrim per PlayStation 4 su questa pagina.